domenica 12 gennaio 2014

Novena alla Santissima Vergine Giglio tra le Spine, la cui festa ricorre il 22 gennaio (la novena comincia il 13)


NOVENA 
alla 
Ss.ma Vergine 
Giglio tra le Spine

I Beatissima Vergine e Madre mia Maria, Voi unico Giglio tra le spine siete il mio unico, sicuro e amorevole Rifugio. 
Vi Saluto Signora Amabilissima con i sentimenti e tutte le potenze più profonde dell’anima mia.
Vi Saluto, Vi Onoro, Vi Lodo mentre giaccio tra le spine di questo roveto di peccato e di morte, del quale io miserabile, sono una spina conficcata nel Cuore Vostro Amabile e nell’Adorabile Cuore del Vostro Figliuolo.
Madre Benedetta, altro non attendo e non ho da attendere che il Vostro Gesù per mano e Grazia Vostra mi tiri fuori dallo stato sì lagrimevole in cui verso. Per questo con il cuore Vi Saluto: Salve Potente Signora, Ave Celeste Regina, Ave Madre d’Amore!
Ave Giglio tra le Spine! Ave Maria…….

II O Fuoco che mai Vi estinguete e che ardete del Divino Amore: Salve! Il peccato, i dispiaceri, il mondo, il Demònio mi hanno sedotto, corrotto e deturpato e reso così spina rinsecchita; ma il puro candore del Vostro Giglio mi abbaglia e mi infonde dolce speranza quale raggio nel buio, dolce speranza di sicura salvezza. Per questo ora a Voi mi raccomando, me, le mie intenzioni, le mie opere, la mia famiglia, i miei cari, i miei nemici, la Chiesa, l’ AMARLIS, il Mondo tutto. Spandete continuamente su di noi la fragranza celeste che emana dal Vostro Amabile Immacolato Cuore e rendeteci simili al Vostro Gesù e a Voi. Sì, che Voi lo potete! 
Voi siete la Scala per cui Dio discese: fatemi salire a Dio! 
Voi siete la Porta per cui Dio passò: fatemi entrare in Dio! 
Voi siete la Sorgente inesauribile che da Dio sgorgò: fatemi dissetare di Dio! 
Ottenetemi, dunque, di essere Santo come Voi volete e non più spina per voi sarò; non più spine per Voi saremo, ma per Vostra mano diverremmo i più odorosi Gigli che intorneranno il Trono di Vostro Figlio, Dio e Signore Nostro Gesù Cristo e Voi. 
Salve Sorgente d’Amore, Ave Fuoco che non mai si spenge, Ave Regina della Creazione! 
Ave Giglio tra le Spine! Ave Maria….

III O Fonte dell’Olio Santo, della Grazia, della Consolazione, della Letizia, dell’Amore, della Pace, della Liberazione, della Guarigione: Salve! 
Voi che continuamente pur conoscendomi come spina che addolora Voi Gigli continuate a rimirarmi con occhi amorevoli e di misericordia e non cessate con sempre rinnovati prodigi di predilezione e di amore che sgorgano dal Vostro Cuore Materno a inondarmi della Vostra Spirituale Unzione: Salve! 
Vi prego, o Madre mia Maria, e Voi mio Signore Gesù imploro! Continuate e portate a termine le opere che su di me, su ciascuno dei Vostri figli e sull’AMARLIS avete principiato e presto compitele secondo i desideri dei Vostri Amabilissimi Cuori, vivi Gigli tra le Spine. Voi, Glorioso Patriarca San Giuseppe, Giglio castissimo di purezza che foste Santo Custode dei due Sacri Gigli e sempre accresceste il Vostro candore di Giglio imparando da Gesù e Maria: Ave!
Otteneteci che i Vostri Gesù e Maria ci plasmino come Voi a divenire sempre più Gigli e a far fiorire come Gigli, le Spine, nostri fratelli che giacciono nelle ombre della morte, come Voi avete fatto e fate ancora. 
O Madre Beata, Signora Santissima il cui sguardo immacolato fa tremare Cieli, Terra e Inferi e tutte le creature racchiuse in essi per la Sua dolcezza e umiltà; non rigettateci come spine ma rendeteci Vostri veri Gigli! 
Salve o Fonte inesauribile dell’Olio di Amore di Dio! Ave Madre di Conversione! Ave Regina di Pace! 
Ave Giglio tra le Spine! Ave Maria….






Supplica e Consacrazione 
alla 
Santissima Vergine Maria
 Giglio Immacolato
O Giglio Immacolato, Maria Santissima, che regnate sugli Angelici Cori ma più ancora volete regnare nel cuore di tutti i Vostri figli dai quali foste detronizzata quale vera Regina che siete! Volgetevi Amorosa a noi, Ve ne supplichiamo, riguardateci che siamo Vostri Figli e vogliamo essere i Vostri Gigli: effondete in noi, sopra di noi, attraverso di noi, con la Vostra dolcezza e potenza i Vostri sentimenti che ci renderanno docili alle Vostre ispirazioni per poter rispondere e prepararci come Voi desiderate all’incontro con Voi, da Voi promesso. Per questo Madre di Grazia, Madre di Misericordia, Sorgente dell’Olio dell’Amore di Dio, Giglio olezzante di Carità, Immacolata Vergine Maria, noi a Voi ci consacriamo e Vi consacriamo tutti i nostri cari e le nostre intenzioni: per far compiere su di noi i Vostri progetti di Amore, di Pace, di Conversione, di Santità, in particolare io ora mi consacro a Voi, consacro a Voi tutto il mio essere, tutto quello che sono, tutto quello che sono stato, tutto quello che sarò, il mio corpo, la mia anima, il mio cuore, la mia intelligenza, la mia memoria, le mie opere, i miei propositi, le mie debolezze, le mie virtù, i miei carismi. Tutti quelli che Vi raccomando, che a me si raccomandano, si sono raccomandati e si raccomanderanno. Consacrateci a Voi, assoggettateci al Vostro Cuore, usateci, trasformateci e attraverso di noi fate fiorire per il nostro Gesù quante più Spine potete trasformandole in Gigli; chiamateci, convertiteci, liberateci, risanateci, rincorreteci, consolateci, stringeteci al Vostro Cuore! Non lasciate mai che scappiamo da Voi: solo questo Vi chiediamo! Non più spine o Madre che noi non siamo più spine per Voi! Le Vostre lacrime ci richiamano, il Vostro profumo ci avvolge nell’Amore di Dio che Vi ha resa sì Amabile, l’olio di grazie che sempre effondete, sempre su di noi si spande: Consolazione Divina! Che possano aprirsi come il Cuore del Vostro sposo san Giuseppe i nostri cuori, a Voi e a Gesù! Ora siamo Vostri e vogliamo essere Vostri Gigli. 
Benediteci! Difendeteci, soprattutto stringeteci a Voi! Noi, le nostre intenzioni, i nostri cari, i nostri nemici, soprattutto realizzate i Vostri progetti nella e sulla Vostra AMARLIS e su ciascuno di noi. 
Sia Benedetto Dio Padre che Vi ha creata, sia Adorato Vostro Figlio che tanto Vi ama, sia Glorificato lo Spirito Santo che vi ha fecondata! 

Salve allora Madre Beata, Salve Vergine Immacolata! 
Salve Mediatrice Universale, Salve Signora e Padrona nostra! 
Ave Casa di Dio, Ave Suo Tempio Santo! 
Ave Incenso dell’Amore che ci fa salire a Dio! 
Ave riflesso dello sguardo di Dio! 
Ave Cuore del Figlio, Ave Giglio tra le Spine! Salve Regina!
Salve Regina…

2 commenti: