mercoledì 30 ottobre 2013

Festa dei Demòni! Halloween!

Dal Cuore di Gesù, pace a voi ed esorcistica benedizione.
In questo giorno in cui le potenze delle tenebre si intensificano e prendono più forza, con maggior lena insistiamo per screditare, confondere, svergognare e ridicolizzare gli emissari dell’inferno: Satana e gli a lui soggetti.
Da qualche anno a questa parte a causa d’una certa miscredenza che si è inflitrata anche nella Chiesa di Dio (così come denunciava il Servo di Dio Sommo Pontefice Paolo VI il 17 novembre 1972 nella sua catechesi del mercoledì “il fumo di Satana si è inflitrato nella Tempio di Dio“) nella nostra Italia un tempo cattolica, gemma della fede, baluardo della cristianità, culla dei Santi, dimora degli Apostoli, sede del Suo Vicario, si va accrescendo la cultura di una festa non solo paganeggiante, ma ancor più diabolica, satanica, luciferina, anticristica, settarica, scristianizzante, “pervertita e pervertitrice“: Halloween.
Si vedono nelle sfaccettature più innocenti di questo lugubre teatro che va in scena il 31 ottobre di ogni anno piccoli bambini, madri premurose et similia (chi più ne ha più ne metta) andare in giro come assatanati, travestiti da figure orribili quali mostri, zombies, fantasmi, diavoli e scheletri festeggiare non si sa cosa e bussare di porta in porta ripetendo il mantra diabolico ormai celeberrimo “trick or treat“, senza sapere quale dolcetto, scherzetto e sgambetto il diavolo gli ha preparato.
Se le madri voglion esser veramente premurose ed i padri volessero ritenersi degno di tale nome leggano e mettano in pratica questa mia esortazione: non partecipate a queste feste esecrande.
Perchè?

Io sono il Signore Dio tuo, non avrai altro Dio all’infuori di me.

È peccato mortale che viola il Primo Comandamento sapere cosa sono e nonostante ciò festeggiare questi culti pagani.
Infatti, come mi è noto dalla mia pluriennale esperienza esorcistica, in questo periodo di fine ottobre e durante tutto il mese di novembre, con a culmine appunto la festa di Halloween, hanno luogo messe nere, riti satanici, consacrazioni a Satana, macube, voodoo e hoodoo, fatture, legature, maledizioni, malocchi, sedute spiritiche, pratiche occulte sino ad arrivare anche tra i più giovani – e tra più giovani intendo dai 12 anni in su – a sacrifici umani o d’animali.
Non si meraviglino le persone che odono quel che dico poichè in questo mese di ottobre 2013, in un paese di mia conoscenza abitato da una setta, ben sette infanti sono stati uccisi ed offerti al demonio come vittime sacrificali.
Molti pensano che sia un fenomeno poco diffuso quello delle violenze che si commettono incitati dalla festa di Halloween, tuttavia dovreste sapere quanto noi esorcisti soffriamo e quanto aggravio di lavoro abbiamo nel mese novembrino.
Bussano alle nostre porte: ragazzi che hanno fatto sedute spiritiche e si trovano terrorizzati da settimane con incubi e presenze nella mente o nella casa, bambini che dopo aver partecipato a feste persino nelle parrocchie o nelle Chiese (sacrilegio!) si trovano ad avere disturbi diabolici, teenagers che presi dalla goliardia di sesso, droga e rock ‘n roll (perchè anche la musica rock è satanica e fa male, molto male) intrallazzano con riti più o meno esoterici per cercare soddisfazione ai loro piace e degenerando poi in atti esecrandi, si trovano ad esser vittime colpevoli di possessioni diaboliche e così via.
Ora, vorrei sapere come un prete può definirsi cattolico ed approvare se non addirittura incoraggiare una tal festa paganeggiante e satanica?
Esigo una spiegazione di ciò e me ne facciano avere risposta scritta don Valentino Porcile (il quale sappia che il sottoscritto ritiene che il cognome glielo abbiano bene azzeccato se propaga e sostiene simili nefandeze) – il quale mi è stato segnalato – ed il signor Rosario Ventimiglia, sedicente cattolico che si dichiara a favore di Halloween ed invita i fedeli a festeggiarlo tramite ripetuti messaggi pubblicizzati sui social networks.
Doveroso in questo contesto citare le rivelazioni della mistica cattolica Nancy Fowler, la quale affermava che ogni qualvolta lei nominava Halloween Satana le si presentava dicendo d’avere il diritto di essere presente.
Con don Oreste Benzi voglio concludere chiedendo alle mamme degeneri: volete che i vostri figli crescano nell’amicizia del mostruoso rendendogli simpatici, meno pericolosi mostri e demoni fino a farli divenire come loro, o volete che abbiano per amici gli angeli ed i santi di Gesù Cristo per perfezionarli nelle virtù?
A questo proposito ho i miei dubbi.
Lascio a voi riflettere poichè molte madri e padri, essendo perversi, vogliono pervertire.
Per chi fosse interessato a sapere ciò che succede nella festa di Halloween consiglio di leggere il buon libro scritto dalla mia amica Michela (pseudonimo, vedere l’articolo Halloween, parla una ex satanista), del quale riporto un estratto:

Tra fine ottobre e inizio novembre, ossia nelle notti precedenti Halloween (31 ottobre) e la memoria dei Defunti (2 novembre), c’era poi l’unico appuntamento in un cimitero, dove profanavamo delle tombe e ne ru­bavamo le ossa, facendo uno specifico rituale che alla fi­ne le distruggeva.
Qualche volta mi è anche capitato di partecipare a un rito in una struttura che sembrava una piccola chiesa. Recentemente ne ho avuto una spiegazione, leggendo la denuncia dell’esperto padre Francesco Bamonte: «Nel corso delle vendite di varie cappelle non più utilizzate per il culto, è accaduto che qualcuna di esse sia stata acquistata proprio da individui che, nascondendo la loro appartenenza a gruppi di satanisti, le hanno poi utilizzate (e utilizzano tutt’ora!) per i loro riti nefandi».

Per chi volesse fare qualcosa al fine di costrastare gli attacchi diabolici consiglio (soprattutti ai sacerdoti, se tali dirsi vogliono) d’organizzare durante tutta la notte tra il 31 ed il 1, ed anche nel mese di novembre, adorazioni riparatrici, messe di espiazione, processioni e santi rosari continui.
Mettete alle finestre dei ceri esorcizzati e benedetti.

Domine Jesu Christe qui tegumen nostrae mortalitatis in duere dignatus es, praesta quaesumus ut nos liberati et salvi facti sumus, ab omnibus spiritualibus nequitia et spiritalis malitiae defensi.
Qui vivis et regnas in secula seculorum.

Il Signore ci liberi!
In Nomine Jesu

venerdì 11 ottobre 2013

Testimonianza su Padre Candido!! Ricevo e pubblico!

 http://4.bp.blogspot.com/-Cd1Uz7JpJzE/UgQQm8Of1dI/AAAAAAAAYKs/Vtg_1g5lReA/s1600/Padre+Candido+a+Nettuno,+in+giovane+et%C3%A0.jpg
Ricevo questa bella lettera da una signora che pubblico di seguito integralmente:

"La ragione per cui scrivo è che conosco il vostro sito, dedicato a padre Candido. Molti anni fa ho ricevuto da lui una benedizione alla Scala Santa.
Oggi sto attraversando una grande prova riguardante la mia salute e problemi familiari e lo avevo pregato (come sto continuando a fare) di intercedere in particolare per una grazia importante.
Ebbene, oggi si è aperto il cielo (non ho risolto i problemi di salute, ma è qualcosa che riguarda una persona cara) e sono immensamente grata al Signore, alla Madre nostra Santa e Benedetta e a Padre Candido, la cui intercessione di certo è servita.
Gli chiedo, ora, di accompagnare questo cammino doloroso, impegnativo umanamente e spiritualmente ma anche di grande grazia per tutta la mia famiglia e spero di poter presto dare ulteriori dettagli e maggiore diffusione alla testimonianza, se il Signore me lo concederà.
Intanto, voglio che almeno Voi sappiate quel che è accaduto oggi e ne gioiate nel Signore insieme a me e padre Candido, che dal Cielo continua la sua missione a cui il Signore lo ha chiamato su questa terra.
Un caro saluto, in Iesu et Maria
M.G."

Ringraziamo il Signore e Padre Candido per la sua continua presenza a nostro favore!