lunedì 11 aprile 2011

Anna Tatangelo: vergognosa sedicente "cantante", concubina, pubblica peccatrice, fattucchiera e adepta del Demonio!

E' una vergogna per l'Italia e per il mondo della canzone che una pubblica peccatrice e concubina possa eseguire sul palco che dovrebbe rappresentare il fior fiore della musica italiana obbrobrii osceni e stregoneschi come: "Bastardo": La succitata streghetta infatti è degna dei più aspri castighi... potrebbe candidarsi al premio strega dell'anno, riprendo infatti dalla sua sedicente canzone o meglio maledizione per il povero malcapitato: "voglio dirti quello che sento, farti morire nello stesso momento, bastardo, voglio affrontarti senza fare un lamento, voglio bruciarti con il fuoco che ho dentro, voglio vederti cenere: bastardo, voglio far soffiare su di te il vento"
Parole degne della più esperta fattucchiera dei nostri giorni che mi richiamano alla mente frasi di maledizioni oltremodo sentite....

voglia arrivare alla pizzicata neostrega oltre che l'omaggio del nostro disprezzo, una sincera preghiera per la sua povera anima.

In Nomine Jesu

1 commento:

  1. condivido pienamente, non mi è mai piaciuta questa canzone, fin dalla prima volta che l'ho sentita.

    RispondiElimina