venerdì 12 marzo 2010

Il Diavolo e gli omosessuali. Lettera aperta agli omosessuali.


Tutto ciò che è incline alle passioni meramente umane, o meglio le passioni inculcate nella mente umana, sono: contro la Divina Legge, contro natura, degne dei più aspri castighi,allontanano da Dio che è Purezza, Verità e Luce, confondono l'Uomo, ne oltraggiano la Digintà eccelsa alla quale Dio nella Sua Infinità Bontà lo ha elevato, e mettendo l'uomo in occasione di peccato e di conseguenza trasformandosi in atto, danno morte all'Anima Immortale. In Una parola; sono peccati mortali, gravissimi agli occhi di Dio. Uno dei peccati più gravi che possano esserci e che grida vendetta al cospetto dell'Altissimo è: "l'atto impuro contro natura"; la pratica omosessuale.
Il Demonio ha delle facoltà preternaturali, ovvero, può e sa benissimo usare leggi della natura a noi sconosciute per propinarci i suoi inganni, nella misura in cui il Giustissimo Giudice, Dio, glielo permette. Dunque egli può trasmettere sensazioni, immagini, suoni, pensieri, ossessioni: in breve ci accattiva, con le tentazioni; alle quali tutti siamo soggetti, chi più chi meno, e questa è l'azione ordinaria del Demonio che costituisce il suo laborio preferito, "la Tentazione", tentare, far cedere l'uomo alla tentazione dalla quale con l'Aiuto di Dio e la buona volontà può liberarsi e dunque farlo insozzare insudiciare con le proprie mani, facendogli poi disperare la Salvezza e la Misericordia di Dio, quello è il suo scopo, far perdere le Anime lavate e redente col Sangue Castissimo del Divino Agnello. Satana è odio e trasmette odio, è inimicizia e mette divisione, è sterile e vuole distruggere o meglio ci vuole far autodistruggere. In questo caso, la sessualità, da lui prediletta per vomitare sugli uomini il veleno delle sue nefandezze, diviene il suo piano di battaglia e di lì le scelerataggini, che non oso nè pensare nè scrivere, che si commettono contro questo grande dono di Dio. Calpestando la virtù l'uomo diviene più schifoso della più lurida bestia terrestre e più spaventoso del Demonio stesso, il quale confessò durante un'esorcismo che: "anche a me(Satana) fa schifo quello che faccio fare a voi uomini!!!" C'è da dire però che come è vero che tutto il male è figlio del Demonio, perchè Dio ha creato tutto buono e solo buono, è anche vero che non c'è sempre bisogno dello zampino di Asmodeo per compiere delle schifezze o dei peccati molto gravi ai quali già l'uomo di per se, per la corruzzione nel peccato della sua natura, è incline (attenzione: bisogna comunque essere molto attenti nel distinguere il male fisico da quello morale. Il male fisico non dipende quasi mai del Maligno, se non in casi particolari ( mali malefici, o generazionali) o (mali naturali come conseguenza del peccato) o (Permissione volontaria di Dio); il male morale può dipendere dal Maligno, perchè: non tutte le decisioni libere e consapevoli dell’uomo di fare il male; provengono delle tentazioni del Maligno. L’uomo stesso porta in sè la tendenza al male, della quale il Maligno può approfittare. Bisogna discernere bene l’origine di ogni singola tentazione.
Certo è che il Diavolo comunque ne gode si rallegra e ne intensifica la gravità, di ogni azione malvagia compiuta dall'uomo. Così questi poveri incoscienti diventano peggio dei Demòni in terra continuando a profanare i Tempi dello Spirito Santo che sono i Corpi Battezzati e riscattati a gran prezzo dal Sangue di Cristo. Tra l'altro il peccato impuro sia eterosessuale che omosessuale a maggior lena è quello che fa finire più anime all'Inferno come il Diavolo ha confessato durante un esorcismo:“Tutti coloro che stanno nel pozzo infernale, vi si trovano per l’impurità. Hanno fatto anche altri peccati, ma si sono dannati sempre per questo peccato o anche con esso.Io faccio travisare gli ordini del Creatore, il quale ha dato un corpo umano quale strumento di procreazione. Lavorando nella mente degli impuri, li persuado che la continenza corporale non è possibile. Dopo questa convinzione, sobillo le passioni secondo il sesso, l’età e le varie circostanze che la vita presenta.Io eccito la curiosità agli adulti, ai giovani ed ai ragazzi, saziando le loro brame immorali.Tutti costoro, stanno dentro la mia rete, ma inebriati al piacere impuro non vedono la mia rete. La vedranno in seguito, quando non avranno più rimedi nella fornace ardente eterna. Tu, Pretaccio, pensi che televisori e films siano i soli mezzi di cui mi servo per popolare l’inferno? Si sono i miei prediletti; ma come il pastore gode a vedere un grande prato ricco di erbe fresche, così e più ancora godo io a vedere la massa femminile con la moda moderna, specialmente per strada e sulle spiagge. Con ansia noi demoni dell’impurità aspettiamo il periodo estivo per legare più uomini e donne alle nostre reti d’impurità”. Questo Esorcismo risale agli anni '70 fu eseguito dal Ven. Giuseppe Tomaselli, ma oggi nel 2010 credo che anche per strada a dicembre sia lo stesso e il Diavolo canta vitoria anche e con Internet.Il Diavolo nell'Esorcismo prosegue: “Io sono molto intelligente e, per riuscire nel mio compito nel mondo, suscito la debolezza della correzione nei genitori di tante giovani donne e anche uomini, i quali sono i primi responsabili della moda indecente dei figli. Alle donne immodeste nel vestire faccio comprendere che non c’è nulla di male a portare l’abito indecente, in quanto ormai sono molte le donne che vestono così. Per la libertà nelle spiagge insinuo la voglia di essere guardate ed ammirate. Pretaccio, ti manifesto ciò che non sai. Nell’inferno ci sono attualmente le donne più belle del mondo, quelle che in vita si sono servite della loro bellezza fisica per sedurre gli uomini”.

Per quanto riguarda gli omosessuali diciamo che il pensiero omosessuale e l'atteggiamento oltre che ad essere un disturbo psichico, viene da Satana. Satana o chi per lui tra l'altro può servirsi di molte cose e mezzi come ben sappiamo: traumi, abusi, incomprensioni, seduzioni, immagini e mille altri stratagemmi.Prima la inculca come tendenza, poi come tentazione e infine in atti, conseguenza: peccati mortali gravi, gravissimi, scandali e pensieri anticristiani nella società, si, sulla società redenta da Cristo; il peccato del singolo si ripercuote anche lì, perchè siamo tutti uno in Cristo che è il Capo Mistico della Chiesa sua Mistica Sposa, un esempio: come una ferita alla mano la si avverte in tutto il corpo e non solo dove la si ha ricevuta materialmente; così il peccato di uno lo avverte tutta la Chiesa e la Crazione tutta.. In quanto più se ne associano diversi assai gravi di peccati: sodomia, relazioni extraconiugali, rapporti senza fine procreativo,(Pensate anche a quali rischi ci si espone con la pratica omosessuale, mali malefici, fatture per ingestione e quant'altro...) moda indecente, ritrovi peccaminosi(ecco una parentesi i locali gay sono assai pericolosi e Satanici sono vere chiese di Satana, basti pensare a Roma in via S. Giovanni)e ancora si assommano: linguaggio lascivo e tutta una serie di peccati che si ripercuotono su quei poveri disgraziati incoscienti e sulla società. Messaggi televisivi e di mezzi di comunicazione contro la Cristianità e contro ogni etica morale, con l'accusa infondata di omofobia (lungi da noi l'idea del giustificare quei gravi atti contro le persone omosessuali, i quali condanniamo). Addirittura è sorta da qualche anno una televisione "Gay.tv" scandalosa, anticlericale, incitante al peccato. come possiamo non definire Luciferina, Asmodeica, Satanica quella televisione o trovate di tale genere?
In definitiva possiamo definire figlie di Satana le ispirazioi omosessuali e figli di Satana, del Principe di questo mondo coloro che le seguono e avallandole ne incitano e ne favoriscono lo sviluppo nella società.
Diciamo che dopo aver fatto questa scarna presentazione di ciò che in raltà è il peccato impuro e l'omosessualità in particolare, dobbiamo aggiungere che il Signore che è Amore e Misericordia e non disprezza i figli che tornano a Lui col Cuore contrito ci ha dato dei rimedi contro questi peccati gravissimi.

La prima è la S. Confessione e la Preghiera e la seconda è la fuga dalle cattive occasioni e il digiuno. come Gesù stesso ci dice: "Certe specie di Demòni non si cacciano se non con la preghiera e il digiuno"; e infatti parliamo di cacciare Demòni: Satana, con suo delegato Asmodeo che si occupa fieramente di queste cose e tutta una serie di loro adepti che si dedicano alla impurità e alla omosessualità come loro specialità.

C'è da dire a Lode e Maggior Gloria di Dio e della Beatissima Vergine Maria Immacolata; che non tutto il male viene per nuocere!!!
Il Signore sa tirare fuori il bene anche dal male; ed usa "il Regno e le macchinazioni di Satana per il Suo Glorioso Regno" come ebbe ad urlare durante un celebre Esorcismo. Non a caso S. Giovanni Crisotomo chiama il Diavolo: "Sanctificator Animarum" Santificatore delle Anime.

Infatti anche l'omosessualità se "vissuta" Cristanamete, se portata come "una Croce" potrebbe essere strumento di Santificazione e strumento con cui cantar vittoria su Satana che piangerà sconfitto. E il sistema per vivere Cristianamente questo dono-croce è quello di affidarsi alle Cure premurose di S. Madre Chiesa Cattolica, di farsi guidare da un S. Sacerdote e sopratutto seguir Gesù il vero medico e il Santo dei Santi con la vita, l'esempio e la preghiera! La Confessione che lava e risana sopratutto e qualora ve ne fosse il caso se si sospetta un'azione straordinaria del Maligno anche con l'aiuto di un S.Esorcista. Così i punti di assedio diverranno i punti di fortezza e si potrà esclamare con S. Paolo: "O Felice peccato che meritasti una si grande Redenzione, dove abbonda il peccato sovrabbonda la Grazia" certo è che queste persone vanno aiutate dai più prossimi sostenendoli e incoraggiandoli a proseguire nella Conversione a Cristo e dalla società, facendo in modo che non ci si imbatta più in scandalosi programmi mediatici, o addirittura in televisioni dedicate a tale scellerataggine come Gay.tv la quale con l'aiuto di Dio e l'Intercessione Gloriosa di Maria Vergine e San Giuseppe suo Custode purissimo ci auguriamo fallisca e chiuda al più presto insieme a tutte le altre emittenti omosessuali,immorali e pornografiche che continuano a spargere l'alito pestilento lussuria, e che vengano ugualmente estirpate dalla società quelle scuole di pensiero e filosofie quelle associazioni come l'UAAR che sono Atee senza-Dio, immorali, contro l'uomo e contro l'armonia del Creato e del progetto Divino,che altro non sono che ributtante veleno Diabolico. Inoltre questi poveri fratelli e sorelle vanno aiutati da noi: Chiesa Militante di Cristo, pregando e supllicando per e con loro la Chiesa Trionfante e Purgante che venga in nostro soccorso. Facendo Sacrifici, Digiuni e Penitenze. Si, facciamoci vittime innanzi a Dio, e supplichiamo la Divina Giustizia che accetti i nostri sacrifici e non punisca con mano tremenda quei poveri incoscienti e il Mondo tutto. Preghiamo per la loro conversione.

Ritornando alla santificazione che può avvenire in queste persone, alla loro conversione, punto principale è il mantenersi in una perfetta castità e fedeltà a Cristo e alla Chiesa, dunque alla Divina Legge, e se due vivessero insieme e non riuscissero a comportarsi da amici amandosi come fratelli, in nome della salvezza della loro Anima, si lascino, si lascino. Onde evitare di bruciare in eterno tra le fiamme della Gehenna, per non parlare delle disgrazie e dei castighi che si abbatterebbero su di loro quali frutto del loro peccato, si pensi all'Aids e tante altre malattie che si diffusero per la stoltezza e la depravazione umana dai tempi più remoti fino ad oggi..

La Castità è una delle virtù più sublimi dopo l'umiltà ed è anche una delle più temute dal Demonio. Il Diavolo ed un suo satellite ovvero, Asmodeo, si danno tanto da fare per condurre l'uomo al deviamento e perversione di questa bella virtù. Non vi stupisca se oggi molti ragazzi, molte persone e il mondo in generale credono che la Castità inerente al proprio stato sia una cosa passata e che tutto sia permesso. Se come dice il Signore “il mondo giace sotto il potere del Principe di questo mondo”; non stupiamoci se molti fanno cose conformi alla dignità del loro capo(e più in basso ancora), ovvero, il “Principe di questo mondo”. Il Sesso fine a se stesso inoltre è un puro atto egoistico e contro natura. Sarebbe come masticare bene bene un boccone gustoso, e poi, quando è finito il sapore, il gusto, rigettarlo. Essendo il Diavolo, senza amore, non può amare e non sa riceverlo. Per odio all'uomo e a tutto ciò che Dio Onnipotente e Creatore-Amore, ha creato buono; si affatica, cerca di distruggerlo facendogli violare la Legge Divina, e questo è il suo più subdolo, semplice, astuto, fine e riuscito inganno, farci precipitare con le nostre mani e poi accusarci davanti a Dio Misericordioso di avere scelto il male da lui suggeritoci a gran costo; anziché il bene offertoci gratuitamente da Dio in Gesù Cristo, la Vergine, i Santi e la Chiesa Cattolica. E' questa una corsa all'autodistruzione instillata nelle menti dal Distruttore. Ma insieme a Cristo Santo, l'Immacolata Maria Vergine al S. Padre e alla Chiesa tutta io grido cari fratelli e sorelle in Cristo, cari fratelli e sorelle omosessuali:“VERITAS LIBERAVIT VOS!!!” Solo la verità vi rende liberi, solo la verità che è Gesù Cristo Nazareno vi condurrà alla felicità e alla pace che ora credete aver conquistato, certo passando dal Calvario ma poi giungeremo alla Luce, “per Crucem ad Lucem”.Tutti questi sentimenti verso di Voi, figli amati da Cristo e dalla Chiesa io affido alla Gloriosa intercessione della Regina delle Vergini la Castissima Madre di Dio Maria e al Castissimo suo Sposo, Custode dei Vergini S. Giuseppe, assieme a S. Maria Goretti e S. Luigi Gonzaga due stelle fulgidissime di purezza nella storia dell'umanità.Permettetemi un ultimo pensiero. Suggerimento: quandio si è attratti da una persona bella, avvenente, affascinante, attraente; pensiamo: quanto devi essere bello Tu o Signore che hai creato questa creatura mortale, o Gesù Tu che “sei il più bello tra i figli dell'uomo” ispiraci l'Amore verso di Te e l'orrore per il peccato. Amen

Tutti Voi il Signore la Vergine e S. Giuseppe benedicano insieme a S.Luigi Gonzaga e S.Marietta Goretti.

Il Signore Vi dia Pace la Vera Pace che è Lui stesso... e ricordate che qui quando volete troverete sempre degli amici che vi tendono le mani per sostenervi e aiutarvi!


Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu

7 commenti:

  1. Sono un omosessuale credente.
    Quello che dice lei lo condivido solo parzialmente e per i seguenti motivi:

    1) non si può rivolgersi ad una categoria di persone, fossero anche peccatori, considerandoli un po’ come dei malati (è infatti tutto da dimostrare che lo siano) , e assumendo un atteggiamento di superiorità. Ci vuole un po' di umiltà visto che siamo tutti peccatori, non crede?
    2) Tempo fa andai per confessarmi in una chiesa di Roma e il pretino molto giovane ed extracomunitario senza mezzi termini mi disse che dovevo considerare la mia omosessualità una malattia e io mi dovevo curare, io di 55 anni..., finì che mi alzai e dandogli dell'arrogante e dell'ignorante me ne andai senza assoluzione (se questo è il tatto dei preti giovani nel trattare le persone omosessuali andiamo proprio bene...)
    3) io sto con un mio coetaneo da 26 anni ormai, quello che mi propongo e di arrivare alla castità, però è difficile. D'altronde quello che si richiede alle persone omosessuali è la castità, ma non si pensa che è molto faticoso raggiungerla per il semplice motivo che non sarebbe volontaria, come quella che hanno scelto i preti, ma imposta..
    4) concordo con lei nel considerare che il peccato di impurità è quello che danna il maggior numero di persone, ma il problema non è tanto omosessualità o eterosessualità, bensì l'uso smodato e fuori dal matrimonio della sessualità e tutto ciò che ne deriva come male accessorio quali pedofilia, mercificazione del sesso, pornografia, aborti (almeno questi ultimi non li può certo imputare agli omosessuali...)
    5) non se la può cavare a buon mercato dicendo che è contrario alle discriminazioni verso gli omosessuali quando purtroppo gli stessi nel corso dei secoli sono stati perseguitati anche perché la Chiesa ha avuto più un atteggiamento di condanna e distruzione del peccatore anziché di condanna del peccato e comprensione verso le persone. Se ora i gay hanno degli eccessi, e lo si vede spesso, è anche dovuto forse ad una reazione (che comunque non condivido) verso la troppa oppressione che hanno dovuto subire nella famiglia e nella società, non crede? E se tantissimi omosessuali si sono allontanati dalla Chiesa è anche ripeto per l’atteggiamento che fa torto alla Carità che molti sacerdoti hanno o hanno avuto. Mi ricordo che quando i miei compagni di scuola mi insultavano con l’epiteto ‘finocchio’ il mio insegnante di religione (prete) non li riprendeva, anzi sembrava soddisfatto…
    saluti

    RispondiElimina
  2. @MauroC66
    Carissimo, Dio in principio ha creato l'uomo buono e dunque non è rivolgersi ad una categoria definendola malata il mio dire; certo è che ciò che commettono, atto o peccato che dir volete è frutto della malattia come conseguenza del peccato originale e tendenza dell'uomo al male. Poi in certi casi c'è la malattia, e quella va curata, può essere di ordine psichico o malefico o di entrambi, e in un caso c'è bisogno del medico, nell'altro c'è bisogno del Sacerdote Esorcista. Lungi da me l'idea di essere superiore; come ha ben detto siamo tutti peccatori! Cerco solo di essere un fratello che tende la mano ad un altro fratello mettendo a disposizioni tutti i sistemi e i mezzi che si ritrova. Non posso giudicare quel Pretino da cui si è confessato; certo è da quello che mi racconta che conosceva poco la questione forse e forse si è rapportato male. Io però dico e sottolineo che l'omosessualità non in tutti è uguale. Ne individuo almeno 4 tipi: malattia di origine psichico, malattia di origine diabolico, perversione, tendenza naturale innata. Sia la prima che la seconda possono curarsi con l'aiuto di persone care, medici e/o Esorcisti, e qualche animo santo caritatevole. La terza categoria va ben ponderata perchè bisogna capirne le cause; e solo se è stata una scelta personale, libera e cosciente possiamo dire che non si cura perchè è il soggetto che non vuole curarsi. La quarta categoria invece è quella che è “naturale” oserei dire mi si passi il termine “genetica”o “meglio “generazionale” come conseguenza del peccato originale, ed è quella che va portata con pazienza come una Croce rimanendo nella Castità inerente al proprio stato, (fuori del matrimonio il sesso è peccato sia omosessuale sia eterosessuale). Lei mi dice infatti che sta con un uomo da 26 anni e ancora non riuscite a vivere santamente; beh con il Santo P.Pio da Pietrelcina che diceva ad una ragazza che le chiedeva cosa fare col suo ragazzo che aveva una condotta poco cristiana, le ripeto: “Lascialo, lascialo, lasciatevi” pensate a salvarvi l'anima tutti e due, non si può vivere da Cristiani Cattolici Santamente senza vivere con Cristo nella propria vita, nella propria casa e se c'è Cristo nella propria vita allora si sa bene cosa scegliere o Lui che è la Vita o il peccato che è la morte! Certo ahimè devo darle ragione quando dice che molti Sacerdoti non comprendono bene la situazione e sono discriminanti... ma la Chiesa è Santa, ma fatta di peccatori come ben ricordava; con questo non si scoraggi ad andare avanti alla ricerca della pace, la vera Pace che è Cristo e che il mondo non può dare. Solo portando con Cristo la Croce della nostra vita quotidiana giungeremo con lui alla Gloria della Risurrezione Gloriosa.
    Con questi sentimenti di affetto, e di incoraggiamento invoco su di voi la Bendizione della Regina Immacolata la sempre Vergine Maria, e prego il Signore di concedervi forza e pace in abbondanza, a lei e a tutti gli omosessuali ai quali tendo la mano, e ai quali dico: Coraggio Cristo vi Ama, vi Ama di un Amore superiore a qualsiasi amore, vi ama al di sopra del vostro peccato! Al di sopra dei nostri peccati! Dio è Amore!
    Questo spazio resterà sempre aperto come punto di incontro,con gli omosessuali, alla ricerca fiduciosa dell'Amore di Gesù e della Chiesa che è Madre di tutti.
    Per Mariam ad Jesum
    In Nomine Jesu
    Un abbraccio in Cristo a te e tutti gli omosessuali.

    RispondiElimina
  3. La ringrazio per le belle frasi, denotano un atteggiamento cristiano, forse l’avevo giudicata un po’ troppo severamente..
    Ribadisco però che, a mio avviso, quelli che parlano di ‘malattia’ quando trattano dell’omosessualità non sanno quello di cui parlano. Diciamo che per quelli che si riconoscono totalmente omosessuali è una caratteristica come può esserlo il fatto ad esempio che il 5% della popolazione è mancino. Per esperienza so però che la tendenza omosessuale è molto diffusa tra la popolazione, occasionalmente infatti interessa anche quelli che si considerano eterosessuali. E allora dire ‘malattia’ è mistificare il problema, io la tratterei più come una tendenza, che in alcuni si presenta come tentazione, a cui ognuno può dire magari di no.
    D’altronde è risaputo che la tendenza omosessuale è anche presente tra gli animali (soprattutto tra i primati), allora credo che bisogna considerarla più una caratteristica della natura ‘animale’ che essendo stati creati ‘perfetti’ ad immagine di Dio non avremmo dovuto possedere…poi ci si è messo però di mezzo il peccato originale e allora tutto è cambiato… (Comunque questo è il mio parere e non sono così presuntuoso da considerare che sia la verità.. né voglio fare accademia sul tema).
    Per quanto riguarda invece la mia questione personale, credo rara nel mondo omosessuale, le posso dire che da un iniziale atteggiamento di completa avversione verso la Chiesa e il sacro, anni fa a causa dei segni molto forti ricevuti mi sono convertito. E si è convertito anche il mio amico. Adesso tanto per dirne una, ogni giorno recitiamo il rosario (sorpreso?) e la domenica frequentiamo la Messa. Il mio santo preferito e protettore è San Michele Arcangelo (ancora sorpreso?) lo prego sempre e spesso ho ricevuto il suo soccorso (quindi a quanto pare sembra che non disdegni di aiutarmi :-)! ).
    Sono ben consapevole però che questa conversione deve essere ancora completata, come è per tutti quanti del resto, la vita infatti deve essere un continuo cammino verso la santità. Non si preoccupi, sono perfettamente convinto che io e il mio amico dobbiamo arrivare alla castità, quella è la nostra meta, sto tentando di arrivare a quello (forse cercando di salvare capra e cavoli), ma se non ci riuscirò alla fine dovendo scegliere tra Gesù e lui, la scelta non potrà che essere Gesù. Per come sono fatto però, se fossi da solo mi darei alla lussuria, mi conosco.. allora lo stare con lui per me costituisce un freno (lei magari lo chiamerà un male minore), anche se può sembrare paradossale! Mi viene alle volte come il presentimento che forse per la mia salvezza è stata meglio una relazione che la completa libertà…
    Per il futuro sono ottimista e lo sa perché? Credo nella massima scritta anche nel suo Blog: “Chi prega si salva, chi non prega si danna”. Prego e voglio continuare a farlo perché sono convinto che così prima o poi arriveranno le grazie che ci permetteranno di fare completamente la volontà di Dio. L’unico mio timore attualmente è che forse non prego come dovrei, infatti spesso durante la preghiera mi distraggo (contro la mia volontà, cosa può significare?)… e per questo le chiedo di pregare, (se può) anche con un esorcismo a distanza, perché la nostra preghiera sia sempre più sentita e accetta a Dio e in modo che si allontani da me il diavolo tentatore che mi distrae.
    Saluti

    RispondiElimina
  4. Le vorrei chiedere che cosa pensa ai comportamenti omosessuali che sono stati trovati in natura.

    RispondiElimina
  5. da omosessuale credente quale sono propongo delle vie che ho sperimentato:

    1. dire molte volte: sia fatta la Tua Volontà...anche se sembra che Dio ci lasci in stand-by è solo un'apparenza

    2. cercare di pregare sinceramente per la propria affettività: Dio educa il cuore, arriva a concedere. tramite Maria, la castità. che certo va conservata, ma se inizialmente poteva sembrare una meta irragiungibile, diventa poi un dono di dio che ottunde la passionalità carnale e soprattutto rende più unito e caloroso il cuore, senza quelle sofferenze che derivano dal non sentirsi accettato, visto che ti senti accettato da Dio.

    3. pnsare di avere un ragazzo va fatta solo se si trova una persona non solo ispirata ad una vita casta, ma che in realtà la pratica con piena fiducia in Dio da molto tempo...penso che questo è un punto controverso perché da un lato si potrebbero riattizzare delle voluttà carnali, dall'altro avere una persona che ti sta a fianco ti dà sicurezza ed uno scopo...perché vi giuro se la solitudine è da un lato un modo di consacrarsi a Dio...dall'altro può rimbecillirti e farti quasi paralizzato...difatti mi sento paralizzato ma amato da Dio.

    RispondiElimina
  6. Preghiamo e digiuniamo per risanare i nostri fratelli omosessuali.-by Tiziana D.

    RispondiElimina
  7. Tutte cose molto interessanti che non escludo siano possibile realta'. E' l'atteggiamento di rimprovero che non capisco molto: Penso ne dovrebbe nascere un dialogo arricchente, che dia strumenti per capire alle persone, in un confronto felice. Sono incline a pensare che il sesso come strumento prezioso di vicinanza non vada forzato o abusato. Sono credente ma non seguo molto la Chiesa. Preferibile per me sorreggermi col mio pensiero e il mio cuore. Sbagliero'? Boh forse finiro' anche tra le fiamme, ma mi e' utile tentare di capirci direttamente. D'altronde nulla mi vieta di pensare che se la malizia e' negli occhi di chi guarda, trovo di istinto immediato questa lettera piuttosto preoccupata e forse anche tutte queste cose scritte sono in parte segno di forme paranoiche mistiche. Non lo so.
    Val bene la messa in prova di Satana...ma nel mondo possibile per me i gay e il sesso tra loro ci stanno appieno, rispetto cattiverie e fanatismi e si' realmente contro i piani di una realta' migliore.
    Nessuno conosce la verita'. Per la mia, mi basta solo vivere e lasciar vivere senza giudicare e anzi considerando con amore e semplicita' direzioni alternative. A prescindere che siano o meno scelte o deviazioni psichiche.
    E che di base non fanno poi nemmeno danno a nessuno.
    Ci sara' un Dio per tutti? Mi piace immaginare di si'.

    RispondiElimina