martedì 23 marzo 2010

II Venerdì della Pia Pratica dei 15 Venerdì in onore del Cuore Sacratissimo di Gesù! Venerdì di Passione 26 Marzo 2010.


SECONDO VENERDI'

RIPARARE l'ABUSO DELLA CONFESSIONE

LETTURA

Il Cuore di Gesù ha istituito i Sacramenti per comunicare alle anime la sua grazia. Il Sacra­mento della Confessione è uno dei più grandi canali della grazia; è chiamato giustamente il Sacramento della misericordia.

Disse Gesù agli Apostoli ed ai loro successo­ri: “Ogni potere mi è stato dato in cielo ed in terra. Come il Padre ha mandato me, così io mondo voi... Ricevete lo Spirito Santo. A co­loro ai quali voi avrete perdonato i peccati, sa­ranno perdonati; e a coloro ai quali li avrete ritenuti, saranno ritenuti.”

In verità, per questo potere divino, i Mini­stri di Dio perdonano i peccati alle anime pen­tite. Ogni colpa è cancellata dall'assoluzione sacramentale, perchè il Sangue di Gesù scen­de a purificare il cuore macchiato dal peccato.

Quanta gioia prova Gesù allorché un'anima peccatrice piange le sue miserie e riceve l’assoluzione! La gioia provata dal padre del fi­gliuol prodigo nel riabbracciare colui che ama­va e che credeva morto, è pallida immagine della festa che fa Gesù nel dare l'assoluzione al peccatore.

Coloro che si confessano bene, sogliono av­vertire nel cuore una profonda gioia e pace. Beati quelli che sanno servirsi della Confes­sione come di una forte medicina per salvarsi!

Ma tutti coloro che vanno a confessarsi, ri­cevono il perdono dei peccati? Tutti procurano a Gesù la gioia che Egli si ripromette dalla Confessione ben fatta?

Come ci sono i sacrilegi dell'Eucaristia, così ci sono quelli della Confessione. Quanto ha da soffrire il Cuore di Gesù a vedere profanato il Sacramento della sua misericordia!

Chi nasconde al Sacerdote qualche grave colpa...; chi ha la volontà di ritornare a qualche peccato mortale...; chi si confessa senza proponimento di fuggire le occasioni gravi di peccato...; chi pecca e ripecca, dicendo: « Tan­to poi mi confesserò »...; chi si accosta alla Confessione per fini puramente umani o per accontentare qualche persona o per convenienza sociale...; tutti costoro compiono il sa­crilegio della Confessione. Per ognuno di essi il Cuore di Gesù sanguina. Vorrebbe Gesù che il suo Sangue scendesse sempre per purificare; ed invece su certe anime deve scendere per maledire.

Questo secondo venerdì ha l'intenzione di riparare il Sacro Cuore delle profanazioni dei Sacramento della Confessione.

Innanzi tutto, accostiamoci sempre a questo sacramento con le dovute disposizioni, cioè: esaminando la coscienza, concependo un vero dolore dei peccati, manifestando con umiltà e sincerità le nostre colpe e compiendo bene la penitenza che il Sacerdote c'impone.

Se qualche volta ci fossimo confessati male, procuriamo di rimediare con una Confessione speciale, la quale lasci la serenità nell'anima. I conti con Dio si possono regolare in tutte le ore; basta un poco di buona volontà.

Non si rimandi mai la sistemazione della co­scienza da un giorno all'altro o da mese a me­se; chi ha tempo, non aspetti tempo. La morte potrebbe coglierci da un momento all'altro e guai ad avere la coscienza in cattivo stato!

Il Cuore di Gesù aspetta con ansia le anime peccatrici al tribunale di penitenza; è pronto a perdonare ed a dimenticare le più grandi ini­quità; la sua misericordia è infinitamente mag­giore delle miserie umane. E' il demonio che trattiene le anime, per non farle riabbracciare da Gesù. Si superino dunque le insidie infer­nali!

FIORETTO. Esaminare la coscienza, per ve­dere come si siano fatte le Confessioni. Se sa­rà necessario, si faccia una Confessione più accurata del solito, come se fosse l'ultima del­la vita, come se si stesse sul letto di morte.

PREGHIERA. Recitare ogni giorno della set­timana cinque Pater, Ave, Gloria, in onore del­le cinque Piaghe, in riparazione dei sacrifici della Confessione.

CORONCINA DA RECITARSI PRIMA DELLA COMUNIONE

D.) O Dio, vieni a salvarmi!

R.) Signore, vieni presto in mio aiuto! Glo­ria Patri ecc.

1. Amorosissimo mio Gesù, riflettendo sul tuo Divin Cuore e vedendolo tutto pieno di dolcezza per i peccatori, mi sento rallegrare il cuore e colmare di fiducia di essere da te ben accolto. Ahimé, quanti peccati ho commesso! Ma ora, qual Pietro e qual Maddalena dolente, li piango e li detesto, perché sono offesa tua, o mio sommo bene. Sì, o Gesù! Dammi il per­dono generale e che io abbia a morire, prima di offenderti un'altra volta.

Un Pater Noster e cinque Gloria Patri.

Dolce Cuore del mio Gesù,

Fa' ch'io t'ami sempre più!

2. Benedico, Gesù mio, il tuo mansuetissimo Cuore ed inorridisco del mio, così diverso dal tuo. Purtroppo io, ad una parola, ad un gesto in contrario, mi inquieto e mi lamento. Deh perdonami le impazienze e dammi la grazia d'imitare nell'avvenire, in qualunque contra­rietà, l'inalterabile tua pazienza e così godere continua e santa pace.

Un Pater Noster e cinque Gloria Patri.

Dolce Cuore del mio Gesù,

Fà ch'io t’ami sempre più!

3. Ammiro, o Gesù mio, il sofferente tuo Cuore e ti ringrazio dei tanti meravigliosi esem­pi d'invitta sofferenza a noi lasciati. Mi dispia­ce la mia strana delicatezza, insofferente di o­gni piccola pena. Ah, caro Gesù, infondi nel mio cuore un costante e fervido amore alle tri­bolazioni, alle croci, alle mortificazioni ed alla penitenza, affinché seguendoti sul Calvario. giunga con te alla gloria eterna dei Paradiso.

Un Pater Noster e cinque Gloria Patri.

Dolce Cuore de! mio Gesù,

Fa' ch'io t'ami sempre più!

V) O Cuore di Gesù, infiammato d'amore per noi.

R) infiamma i nostri cuori d'amore per te!

PREGHIAMO

Fa', o Signore, che lo Spirito Santo ci infiam­mi di quell'amore che il Signore Nostro Gesù Cristo riversò sulla terra dal profondo del suo Cuore, desiderando vivamente che arda sempre più. Amen

Chiedo a tutti una prece per me indegno servo di Dio!
Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu

lunedì 15 marzo 2010

Venerdì 19 Marzo 2010 inizio della Pia Pratica dei 15 Venerdì in onore del Sacro Cuore di Gesù!!! I Venerdì



PRIMO VENERDI'

RIPARARE I SACRILEGI EUCARISTICI

LETTURA
Il Cuore di Gesù è fonte di amore. Ha ma­nifestato al mondo il suo immenso affetto con il mistero dell' Incarnazione e con la sua morte in croce. L'eccesso di tale amore l'ha perpe­tuato con il restare vivo e vero sulla terra, sot­to la forma eucaristica.

II Sacerdote al momento della Consacrazio­ne, durante la Messa, pronunzia sul pane e sul vino le parole che pronunziò Gesù nell'ultima cena ed allora scende il Signore sul santo al­tare, per darsi in cibo alle anime.

La Comunione! Quale mistero! II Creatore diventa nutrimento della creatura!

Gesù ha detto: “Io sono il pane disceso dal Cielo. Chi mangia il mio Corpo e beve il mio Sangue, avrà la vita eterna ed io lo risusciterò nell'ultimo giorno”.

Gesù entra nei nostri cuori per riposarsi, per consolarsi, per fortificarci ed arricchirci dei suoi doni.

Nell'atto della Comunione gode più Gesù, che non l'anima che lo riceve, come gode più il padre nell'abbracciare il figlio, anziché il fi­glio stesso.

Ma tutti si comunicano santamente? Pur­troppo c'è chi si accosta al Banchetto Eucari­stico con il peccato grave nell'anima. Dice San Paolo: “Chi mangia indegnamente il Corpo del Signore e beve indegnamente il suo Sangue, mangia e beve la sua condanna”.

Poichè la prima condizione per comunicarsi bene è avere l'anima senza colpa grave e poi­chè la Confessione è il rimedio per cancellare i peccati, commettono il sacrilegio eucaristico tutti coloro che vanno a ricevere Gesù in pec­cato mortale, o perchè non si sono confessati, o perchè volontariamente si sono confessati male.

E chi potrebbe enumerare i sacrilegi euca­ristici che si possono effettuare nel tempo dei precetto pasquale ed in certe solennità reli­giose dell'anno? Come deve soffrire Gesù ad entrare in un cuore dove regna il demonio!... Devono stare assieme Dio e Satana, la vita e la morte.

Gesù stesso ha manifestato il grande dolore di questi sacrilegi ad un'anima vittima straor­dinaria, Josefa Menendez, dicendo: “Voglio far conoscere la tristezza che inondò il mio Cuore nell'ultima cena, quando istituì il Sacramento Eucaristico!... Ah, come vidi in quel momento i sacrilegi, gli oltraggi, le abominazioni orribili che si sarebbero commesse contro di me!... In quanti cuori macchiati di peccato avrei dovuto entrare... e la mia Carne ed il mio Sangue pro­fanati non sarebbero serviti che alla condanna per molte anime!...”

Sono sacrilegi anche le altre profanazioni eu­caristiche. Gesù Sacramentato è portato in pro­cessione e tanti si vergognano d'inginocchiarsi o di scoprire il capo. Altre volte, uomini empi si permettono per la sete del denaro di scas­sinare il Tabernacolo e di rubare i vasi sacri, ove si conservano le Ostie Consacrate. E quan­te volte, dopo i furti fatti in chiesa, si sono trovate le sante Ostie sparse sul pavimento calpestate, o gettate lungo la via o in luo­ghi indecenti!

Noi abbiamo il dovere di riparare tutti questi sacrilegi. Questo primo venerdì sia dunque dedicato a consolare il Cuore di Gesù di tutte le offese che riceve nel Santissimo Sacramento. A tale scopo si offra la santa Comunione e la Messa, le preghiere e le opere buone della giornata.

FIORETTO. Durante la settimana dire spes­so, possibilmente al suono delle ore: Sia lodato e ringraziato ogni momento il Santissima e Di­vinissimo Sacramento!

PREGHIERA. Recitare ogni giorno della set­timana cinque Pater, Ave, Gloria, in onore del­le cinque Piaghe, in riparazione dei sacrilegi eucaristici.

LITANIE DEL SS. SACRAMENTO

Signore, abbiate pietà di noi

Signore, abbiate pietà di noi.

Signore, ascoltateci.

Signore, esauditeci.

Ostia di pace, noi ti adoriamo!

Prigioniero d'amore,

Sole della Chiesa,

Centro dei nostri altari,

Centro dei nostri cuori,

Delizia delle anime pure,

Ristoro dei tribolati,

Medicina dei peccatori,

Fonte della vita,

Consolatore dei cuori,

Pane degli Angeli,

Cibo soave delle anime,

Cibo dei forti,

Sacro convito,

Sposo delle anime,

Nostro pane quotidiano,

Nostro aiuto e fortezza,

Modello di virtù,

Fonte di grazia,

Cuore che palpiti sempre per noi,

Sacramento di amore,

Gioia dei fanciulli,

Arma dei giovani,

Lume degli studiosi,

Sostegno dei vecchi,

Conforto dei moribondi,

Pegno di futura gloria,

Sospiro dei vergini,

Difesa dei calunniati,

Costanza dei Martiri,

Paradiso della Chiesa,

Pegno d'amore,

Verbo fatto carne,

Anima di Gesù,

Corpo di Gesù,

Sangue di Gesù,

Divinità di Gesù.

Agnello di Dio, che togli i peccati dei mon­do, cancella le nostre colpe.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mon­do, abbi pietà di noi.

Agnello di Dio, che togli i peccati dei mon­do, donaci la pace.

D.) Hai dato loro il Pane disceso dal Cielo.

R) Che porta in sè ogni dolcezza.

PREGHIAMO

O Dio, che in questo mirabile Sacramento ci hai lasciato la memoria della tua Passione, concedi a noi di adorare il santo mistero dei tuo Corpo e del tuo Sangue, così da sentire sempre in noi il frutto della tua Redenzione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

I 15 Venerdì! Chi Vuole Grazie cominci i 15 venerdì in onore del Sacratissimo Cuore di Gesù!!!


I 15 Venerdì in onore del Sacro Cuore di Gesù
Del Ven.P. Giueseppe Tomaselli

PREFAZIONE

Maria Santissima viene onorata dai fedeli, non solo con la pratica dei primi Cinque Sabati del mese, ma anche con i Quindici Sabati con­secutivi. Quante grazie elargisce la Regina dei Cielo a coloro che la onorano nei 15 Sabati!

Come si vede, in questa devozione c'è stato un crescendo sempre maggiore.

Si potrebbe domandare: Perchè non onora­re anche il Sacro Cuore con la pratica dei Quin­dici Venerdì consecutivi? Forse Gesù non me­rita un ossequio simile a quello della Madre, sua Santissima? Forse è meno fruttuosa alle anime la devozione dei Quindici Venerdì? Tut­t'altro!... Gesù merita quanto la Madonna e più ancora. Egli è fonte di ogni tesoro, fonte alla quale attinge la stessa Regina dei Cielo.

Si dirà: Non bastano i Nove primi Venerdì dei mese? Perchè aggiungerne altri?

Nel bene non c'è limite. La Comunione ripa­ratrice dei Primo Venerdì consola tanto il Cuo­re di Gesù; e poichè in questi tempi le offese di Dio si moltiplicano oltre ogni credere, è con­veniente moltiplicare le Comunioni riparatrici.



Dovendo procedere alla 13 edizione del ma­nuale, sento il dovere di ringraziare il Sacro Cuore di Gesù della rapida diffusione della pia pratica.

Da relazioni pervenutemi mi consta che Sa­cerdoti e fedeli hanno preso con slancio la de­vozione dei Quindici Venerdì. E' ormai grande il numero di coloro che iniziano il turno delle Comunioni e molte sono le grazie che si ot­tengono.

Sono venuto a conoscenza di tanti favori speciali, accordati dal S. Cuore: guarigioni, col­locamenti di lavoro, riuscita nei concorsi, ri­torno della pace in famiglia, conversioni di peccatori, ecc.

Questa devozione, che in poco tempo ha varcato i confini d'Italia, già si diffonde in tut­to il mondo. Il manuale è tradotto in altre lin­gue: francese, inglese, spagnola, portoghese, fiamminga, tedesca ed indiana.

Ogni giorno nel Santo Sacrificio della Mes­sa prego per coloro che s'interessano di promuovere questa pratica. L'Autore

AI SACERDOTI

Rivolgo la parola ai miei fratelli nel Sacer­dozio.

Siamo noi, o fratelli, i Ministri del Sommo Iddio sulla terra. Le anime che ci sono affidate dalla Provvidenza, indirizziamole al Sacro Cuo­re e spingiamole alla riparazione.

D'ordinario i fedeli ci seguono nelle inizia­tive sante. Dunque, tutto sta ad avere zelo nel­l'esercizio del nostro sacro ministero.

Il presente opuscolo può servire di guida nella pratica dei Quindici Venerdì. Sarebbe be­re leggere, infra Missan, l'istruzione di ogni singolo venerdì, affinché i fedeli siano mossi alla riparazione ed anche al rinnovamento dei costumi.

Quante grazie elargirà il buon Gesù a quei Sacerdoti, che si faranno promotori di tanto bene!

ALLE ANIME PIE

Gesù disse a Santa Margherita Alacoque: “Il nome di coloro che diffonderanno la mia de­vozione, sarà scritto nel mio Cuore e non ver­rà cancellato giammai!”

Voi, o anime pie, desiderate che il vostro nome sia scritto nel Divin Cuore? Diffondete la devozione dei Quindici Venerdì! Parlatene in famiglia, tra i conoscenti! Propagate foglietti e pagelline che istruiscono sul modo di santi­ficare questi venerdì.

L'apostolato di tale devozione vi renderà ca­re a Gesù e le divine tenerezze si riverseranno sul vostro cuore.

SCOPO

Lo scopo principale dei Quindici Venerdì è di rendere onore e riparazione al Cuore di Gesù.

Inoltre, uno dei mezzi più efficaci per impe­trare i divini favori, è il promettere di cominciare con fede ed amore i Quindici Venerdì consecutivi. Tutte le grazie si possono doman­dare con le Comunioni riparatrici, tanto le spi­rituali quanto le temporali.

Riguardo a ciò che si chiede a Dio, si noti quanto segue:

Se il favore che si domanda è conforme ai voleri di Dio, e quindi utile all'anima, la grazia verrà; se ritardasse a venire, si ripeta un'altra serie di Quindici Venerdì, in conformità a quel­lo che disse Gesù :“Battete e vi sarà aperto; chiedete e vi sarà dato”.

Se la grazia che si desidera non è per il mo­mento utile all'anima, in tal caso Iddio darà un'altra grazia, che forse sarà maggiore di quella aspettata.

Chi inizia la pratica dei venerdì, procuri di vivere in grazia di Dio e se per caso cadesse in grave peccato, si rialzi subito, perchè se l'anima non è nell'amicizia di Dio, non può pretendere di ricevere i divini favori.

Si espone ora in modo pratico questa devo­zione.

NORME PRATICHE

Il primo turno dei Quindici Venerdì comin­cia verso la metà del mese di marzo, per finire l'ultimo venerdì di giugno.

Il secondo turno comincia verso la metà di settembre e si chiude l'ultimo venerdì dell'anno.

I due turni si facciano con solennità nelle Parrocchie, nelle Rettorie e negli Istituti Reli­giosi.

Ciascuno, privatamente, può compiere la se­rie dei Quindici Venerdì in qualunque periodo dell'anno; quando però si aspettano grazie im­portanti, è consigliabile che diverse persone svolgano la pia pratica assieme, servendosi dell'apposito manuale.

In casi urgentissimi si possono fare quindici Comunioni di seguito, cioè si compie la pra­tica in due settimane.

Chi per impedimento o per dimenticanza non potesse comunicarsi in qualche venerdì, potrebbe supplire un giorno qualsiasi, prima che giunga l'altro venerdì.

Quando un venerdì coincide col primo ve­nerdì del mese, la Comunione soddisfa all'una ed all'altra pratica.

Tutti i venerdì, per quindici settimane, si riceva la Santa Comunione, in riparazione delle offese che si fanno a Dio.

Non occorre confessarsi volta per volta che ci si comunica; è necessario trovarsi in grazia di Dio.

Si raccomanda di far bene la Santa Confes­sione, cioè:

1) Non nascondere per vergogna qualche grave peccato.

2) Detestare tutti i peccati mortali.

3) Promettere di fuggire le occasioni pros­sime di grave peccato.

Se la confessione mancasse di qualcuna di queste tre condizioni, diventerebbe sacrilega, come pure sarebbe sacrilega la Santa Comu­nione.

Ad ogni venerdì è suggerito un fioretto set­timanale; si pratichi fedelmente.

Le anime generose, allorché ricevono qual­che grazia, non dimentichino di essere ricono­scenti al Cuore di Gesù; un ottimo ringraziamento potrebbe essere il rifare i Quindici ve­nerdì.

QUALI GRAZIE DOMANDARE

I bisogni di ognuno sono molteplici. Con i Quindici venerdì si può chiedere qualunque grazia; però le grazie più importanti, e forse quelle meno richieste, sono le spirituali.

Si raccomanda di chiedere al S. Cuore spe­cialmente le grazie qui elencate:

1) Sapere scegliere lo stato della vita, in con­formità, ai voleri di Dio.

2) Avere la forza di fuggire qualche occa­sione di grave peccato.

3) Poter morire con i Santi Sacramenti, in grande serenità di spirito.

4) Ottenere la pace nella famiglia.

5) Trovare un buon compagno o una buona compagna della vita, cioè poter fare un fidan­zamento morale e religioso. Chi domanda que­sta grazia, assai importante, prometta a Gesù di passare santamente il periodo del fidanzamento.

6) Dare suffragio ai defunti. E' un ottimo mezzo per refrigerare i propri morti, poichè Gesù, consolato con tante Comunioni ripara­trici, in cambio consolerà le anime del Purga­torio.

7) Ottenere la provvidenza necessaria in famiglia, col trovare qualche posto di lavoro.

8) Riuscire in qualche esame importante, specie nei concorsi.

9) Impetrare la pace del cuore e la serenità nella vita spirituale.

10) Convertire anime peccatrici. La conver­sione di qualche persona è la grazia più importante e più difficile; conviene ripetere i tur­ni dei Quindici venerdì. In tal modo diminui­sce la forza di Satana ed aumenta la grazia di Dio sino al completo trionfo.


Imprimatur

Catanae, 10-5-1952 - Guido Alojsius S. O. Cist - Archiepiscopus

Per richiedere questo libretto o gli altri meravigliosi libretti di Don Tomaselli rivolgersi:

OPERA CARITATIVA SALESIANA DON GIUSEPPE TOMASELLI

Viale Regina Margherita, 27 – 98121 Messina OFFERTA LIBERA c.c.p. 12047981

Leggi e regala ad altre anime questi meravigliosi libretti per arricchire di perle la tua anima e per conoscere e far conoscere Gesù ed amarlo più intensamente.


per ogni venerdì aggiungerò nel blog la lettura e le devozioni pratiche estratte dal libro del Padre Tomaselli "I 15 venerdì".

Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu

domenica 14 marzo 2010

Lacrimazione dell'Icona della Vergine Santissima Madre di Dio Maria!!! Miracolo in Francia! O Signora Pietosissima grazie per le tue Sante Lacrime!!!

Garges-Lès-Gonnes(Francia), l'Icona dell'Immacolata sempre Vergine Maria Benedetta Madre di Dio e Madre nostra di noi poveri peccatori piange olio!!!!
La Chiesa, il Mondo si Convertano, ci sembrao dire quelle Sante Lacrime; Centinaia di pellegrini già si animano verso il paesino Francese!

Garges-Lès-Gonesse piccolo borgo situato a pochi chilometri da Parigi, sta suscitando la più grande devozione e attesa da parte dei fedeli e pellegrini che vi si recano e attendono notizie, per la Lacrimazione Miracolosa che sta avvenendo in questi giorni in casa di Esat Altindagoglu, uomo di origine turca residente in quel paesino francese. Il Quadro-tela della Beata Vergine, che piange lacrime di olio ininterrotamente dal 12 febbraio, fu regalata nel 2006 alla signora Sevin(moglie di Esat) per il suo compleanno, da un sacerdote libanese e, appunto dal 12 febbraio di quest'anno, venerdì grasso, la tela non smette di versare lacrime che la famiglia devotamente continua ad asciugare.
L'abitazione familiare è diventata e sta divenendo sempre più meta di pellegrinaggi e curiosi, da parte di fedeli Greco-Ortodossi, essendo la famiglia di culto Greco-Ortodosso, e da parte di Cattolici e Curiosi dall'Europa e dal Mondo.

Oggi intorno alle 13.00 io medesimo sono riuscito a mettermi in contatto telefonico con il Patriarcato Greco-Ortodosso e d'appresso con la Signora Savin, con la quale abbiamo scambiato delle parole e delle riflessioni; ella evidentemnte commossa mi ha raccontato in francese:"tutto è cominciato il venerdì precedente alla Quaresima.Era venerdì mattina 12 febbraio 2010,quando, mentre pregavo all'improvviso ho visto cadere dagli occhi della Vergine come delle lacrime e avvicinandomi ho visto che erano proprio delle lacrime, vere; come d'olio!!! Mi sono subito detta che qualcosa non andava, non era normale". Suo Marito Esat afferma che dal 12 febbraio al 6 marzo la Vergine ha lacrimato senza interruzione: "E' un miracolo, dice, è un messaggio dal Cielo portato a noi dalla Vergine e Suo Figlio". Poi, continua dicendo che prima di dirlo agli amici e ai vicini hanno esitato. Ma ormai tutti i giorni accolgono centinaia di visitatori nella loro piccola Chiesa domestica, i visitatori portano con loro dei pezzettini di cotone che imbevono con le lacrime della S. Vergine sperando in qualche grazia o miracolo per i loro cari ammalati o per conservarli come reliquie. "In realtà, mi dicono, un miracolo c'è già stato: una donna venne da noi sentendo parlare del prodigio e disse di essere sterile ma che desiderava tanto avere un bambino; ha imbevuto un pezzeto di stoffa con le Lacrime d'Olio della Madonna e se lo è poggiata sul ventre. Poi andò via; dopo qualche giorno ci telfonò dicendo di essere incinta e che i medici non si spiegavano il fenomeno". Inoltre mi sono stati raccontati anche casi di persone scettiche o non credenti o musulmani addirittura che dinazi alla Sacra Icona si sono Convertiti!!!
Il Patriarca Greco-Ortodosso ha anche celebrato in casa una S. Messa tra la commozione generale, per ringraziare la Vergine Benedetta del gran dono. Alla fine della S.Celebrazione, il Patriarca e i presenti si sono messi in fila per venerare e ricevere la "Benedizione della Madonna".
.
I casi di statue o immagini sacre che piangono sono molteplici, i miracoli riconosciuti sono rarissimi; l'ultimo riguarda "Nostra Signora di Akita", una statua della Madonna che, nell'arco di sei anni (dal 1975 al 1981) pianse 101 volte. Il fenomeno fu accertato dal professor Sagisaka e soltanto nel 1988, l'allora cardinale Joseph Ratzinger lo dichiarò "attendibile e degno di fede".

Ho Chiesto alla Signora Savin 2 cose questa mattina: il significato che lei dà a questo Miracolo, e cosa ne pensa la Chiesa Greco-Ortodossa sotto la quale obbedienza si trova la famiglia che possiede la S. Icona Miracolosa e a cui spetta la Giurisdizione e l'Approvazione.

La Signora Savin mi ha risposto(più o meno questo, perchè parlava velocemente ed in francese): "E' un segno del Cielo, per far penitenza, per incoraggiarci nella via della fedeltà a Cristo Gesù, per incitarci nella devozione a Maria, nella tradizione, in questi tempi difficili in cui la società è così scandalosa, piena di errori, la Madonna ci è vicina. Il Patriarca Greco-Ortodosso ha riconosciuto l'evento come Miracoloso degno di fede,e di origine Divina" infatti ha suggellato l'Approvazione con quella bella S. Messa lì celebrata!

Su tutto il seguito di questo bello e Santo, ma anche terribile avvenimento- ammonimento vi terrò aggiornati. E se qualcuno fosse interessato a visitare la famiglia e l'Icona Sacra, mi contatti il prima possibile perchè cercherò in questi giorni di organziizarmi per recarmici in pellegrinaggio in forma privata.

Ho assicurato alla gentilissima signora Savin e famiglia la mia preghiera.. e loro mi hanno assicurato la loro ai piedi della Vergine Santa per le mie intenzioni.
La Vergine Santissima Benedica tutti noi!!

ecco qui dei link video:
http://www.youtube.com/watch?v=N-WKgoWi9hQ
http://www.youtube.com/watch?v=KUe56STUmXE&NR=1

un ultima riflessione, a poca distanza di tempo due manifestazioni della Santissima Vergine, che qualcosa in comune hanno; prima al Cairo in dicembre ai Musulmani, ora in Francia ad una famiglia Greco-Ortodossa, e il padre, capofamiglia è della Turchia... che ne dite??

Nostra Signora di Garge-Lès-Gonesse prega per noi!!! Abbi pietà di noi!

Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu

sabato 13 marzo 2010

Sacrilegio! Sacrilegi! Ma cosa Diavolo sta succedendo?!? Vergogna, vergogna, vergogna! Bisogna riparare!!!

Sono appena venuto a conoscenza di questo orribile scempio.
Non oso aggiungere altro alle esecrande immagini qui riportate, non ne ho la forza, prego solo piangendo e cercando di riparare, questo orribile sacrilegio commesso in Spagna a Granada dove è stato messo in atto questo circo, si circo; è il caso di dirlo pechè non è degno di un nome migliore(non me ne vogliano gli amici circensi amati e stimati); e infatti "Circus Christi" hanno denominato questa pagliacciata. Anche nel 2008 ci fu a Sidney in Australia una messa in scena simile "Corpus Christi". Piango, piango davvero nel vedre il mio, il nostro Redentore Agnello Immacolato Castissimo e tutto ciò che abbiamo di più Santo così vilipeso e sacrilegato. Tutto questo con una certa ammirazione da parte di "Gay.tv" e altre emittenti scanadalose delle quali abbiamo parlato giusto ieri, le quali diffondono con compiacimento questi atti esecrandi, e preghiamo affinchè presto voglia Iddio falliscano per intercessione della Santissima Vergine, e chiudano gay.tv e gli altri quella fetida bocca che annuncia una cloaca di impurità!

Nelle foto tratte dalla pagliacciata,(guardate qui sopra!)il Nostro Amabile Redentore appare col Suo Traditore Giuda Iscariota in atteggiamenti equivoci; Sacrilegio!!! Pensate che Nostro Signore è tacciato come gay, Nostra Signora Immacolata come meretrice, S. Giuseppe Giustissimo come spacciatore e chi più ne ha più ne metta!!!

Preghiamo solo e ripariamo queste offese gravissime, e speriamo il Signore che nella Sua Misericordia infinita risparmi i castighi della Sua Divina Giustizia su gli autori di questo orribile Sacrilegio, sulla Spagna, la Germania, l'Italia e sull'Universo Mondo tutto!!! A questo unisco come intenzione il riparare un'altro sacrilegio che ha avuto luogo in una Chiesa in Germania: col permesso del parroco è stato esposto in chiesa un quadro pornografico.

Si preghi ancora per riparare dal furto sacrilego di Ostie Consacrte a Lucca da parte di una Setta Satanica, orrendo e gravissimo Sacrilegio!

Vi invito a Recitare un S. Rosario completo con queste intenzioni riparatrici e la preghiera seguente:

Parce Domine! Parce Populo Tuo, ne in aeternum irascaris nobis!

Pater noster...

Kyrie eleison, Christe eleyson, Kyrie eleyson

Oremus
O Dio che salutarmente assisti i tuoi fedeli, affinchè camminino nella tua legge, studino le tue testimonianze e osservino i tuoi precetti, do­naci di cercare con tutto il cuore i tuoi coman­damenti, d'intendere i tuoi discorsi, di annunzia­re le tue meraviglie, affinché noi, sino al presen­te simili a pecorelle randagie, ci rallegriamo d'es­sere riportati nel Paradiso sulle tue pietose spalle.
Pater, Ave, Gloria, Credo per il S. Padre e per la Chiesa con intenzione di riparare!
per chi vuole si cerci tra i tag prghiere penitenziali utili a scopo di riparazione!

Interceda per noi la Madre della Divina Misericordia, Maria Santissima Refugium Peccatorum,presso il trono della Divina Giustizia!!

Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu

Emma Bonino adepta di Satana!!! Chi vota la Bonino e Pannella si fa seguace di Satana!!

Come un Cristiano e per giunta un Cattolico possa votare una sottospecie di donna inebriata dal veleno Satanico, non lo so!!! Ma che dico, inebriata, quella è scesa a patti col Diavolo per avere in cambio, Dio solo sa che cosa: è figlia di Satana!
Ha tutta la Superbia Luciferina, vuole innalzarsi al di sopra del Vaticano, del S. Padre rappresentante di Gesù Cristo, vuole innalzarsi sopra dello stesso Dio, vuole a tutti i costi sedere su un trono, proprio come Lucifero. Ha tutta la cattiveria e lo spirito di divisione e omicida dell'"Omicida fin da Principio, Avversario, Divisore": Abortista, appoggia gli aborti, favorisce le unioni omosessuali, fa politica contro la vita, Eutanasia, accanimento terapeutico, i divorzi e quant'altro. Ha tutta la sfrontatezza e la svergognataggine di Asmodeo!!! Non si sarebbe messa sennò in lista con un pornografo, e non commetterebbe ed inciterebbe certe nefandezze!

Certo è però che un Cristiano o Cattolico che tace o addirittura appoggia una "Figlia del Principe di questo mondo" il Diavolo, in questo mondo col voto o col farne proprie le idee, è un'Anticristiano esattamente come lei e non so con quale coraggio possa poi presentarsi al Cospetto di Dio o accostarsi ai S.Sacramenti se non dopo essersene amaramente pentito di avere appoggiato una simile adepta Satanica lei e Marco Pannella... per cui vale lo stesso motivo! Per loro e tutti quelli della stessa razza!

Per non parlare poi del suo logo che vedete qui sopra in foto: è Satanico è un inno a Satana!!! ...altro che logo della Pace!!! Rappresenta infatti la Croce benedeta del Signore Gesù Cristo, capovolta e con le braccia spezzate!!!!! Guardatevi bene da portare tali simboli addosso o in casa e anche a quelli che e sono incoscienti, ditelo!!!! Perchè vi rende affiliati di Satana e della sua adepta!!
Sopratutto non votate la Bonino Pannella e chi la pensa Anticattolico e Antichiesa!!

San Giuseppe provveda lui!!!
Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu

venerdì 12 marzo 2010

Il Diavolo e gli omosessuali. Lettera aperta agli omosessuali.


Tutto ciò che è incline alle passioni meramente umane, o meglio le passioni inculcate nella mente umana, sono: contro la Divina Legge, contro natura, degne dei più aspri castighi,allontanano da Dio che è Purezza, Verità e Luce, confondono l'Uomo, ne oltraggiano la Digintà eccelsa alla quale Dio nella Sua Infinità Bontà lo ha elevato, e mettendo l'uomo in occasione di peccato e di conseguenza trasformandosi in atto, danno morte all'Anima Immortale. In Una parola; sono peccati mortali, gravissimi agli occhi di Dio. Uno dei peccati più gravi che possano esserci e che grida vendetta al cospetto dell'Altissimo è: "l'atto impuro contro natura"; la pratica omosessuale.
Il Demonio ha delle facoltà preternaturali, ovvero, può e sa benissimo usare leggi della natura a noi sconosciute per propinarci i suoi inganni, nella misura in cui il Giustissimo Giudice, Dio, glielo permette. Dunque egli può trasmettere sensazioni, immagini, suoni, pensieri, ossessioni: in breve ci accattiva, con le tentazioni; alle quali tutti siamo soggetti, chi più chi meno, e questa è l'azione ordinaria del Demonio che costituisce il suo laborio preferito, "la Tentazione", tentare, far cedere l'uomo alla tentazione dalla quale con l'Aiuto di Dio e la buona volontà può liberarsi e dunque farlo insozzare insudiciare con le proprie mani, facendogli poi disperare la Salvezza e la Misericordia di Dio, quello è il suo scopo, far perdere le Anime lavate e redente col Sangue Castissimo del Divino Agnello. Satana è odio e trasmette odio, è inimicizia e mette divisione, è sterile e vuole distruggere o meglio ci vuole far autodistruggere. In questo caso, la sessualità, da lui prediletta per vomitare sugli uomini il veleno delle sue nefandezze, diviene il suo piano di battaglia e di lì le scelerataggini, che non oso nè pensare nè scrivere, che si commettono contro questo grande dono di Dio. Calpestando la virtù l'uomo diviene più schifoso della più lurida bestia terrestre e più spaventoso del Demonio stesso, il quale confessò durante un'esorcismo che: "anche a me(Satana) fa schifo quello che faccio fare a voi uomini!!!" C'è da dire però che come è vero che tutto il male è figlio del Demonio, perchè Dio ha creato tutto buono e solo buono, è anche vero che non c'è sempre bisogno dello zampino di Asmodeo per compiere delle schifezze o dei peccati molto gravi ai quali già l'uomo di per se, per la corruzzione nel peccato della sua natura, è incline (attenzione: bisogna comunque essere molto attenti nel distinguere il male fisico da quello morale. Il male fisico non dipende quasi mai del Maligno, se non in casi particolari ( mali malefici, o generazionali) o (mali naturali come conseguenza del peccato) o (Permissione volontaria di Dio); il male morale può dipendere dal Maligno, perchè: non tutte le decisioni libere e consapevoli dell’uomo di fare il male; provengono delle tentazioni del Maligno. L’uomo stesso porta in sè la tendenza al male, della quale il Maligno può approfittare. Bisogna discernere bene l’origine di ogni singola tentazione.
Certo è che il Diavolo comunque ne gode si rallegra e ne intensifica la gravità, di ogni azione malvagia compiuta dall'uomo. Così questi poveri incoscienti diventano peggio dei Demòni in terra continuando a profanare i Tempi dello Spirito Santo che sono i Corpi Battezzati e riscattati a gran prezzo dal Sangue di Cristo. Tra l'altro il peccato impuro sia eterosessuale che omosessuale a maggior lena è quello che fa finire più anime all'Inferno come il Diavolo ha confessato durante un esorcismo:“Tutti coloro che stanno nel pozzo infernale, vi si trovano per l’impurità. Hanno fatto anche altri peccati, ma si sono dannati sempre per questo peccato o anche con esso.Io faccio travisare gli ordini del Creatore, il quale ha dato un corpo umano quale strumento di procreazione. Lavorando nella mente degli impuri, li persuado che la continenza corporale non è possibile. Dopo questa convinzione, sobillo le passioni secondo il sesso, l’età e le varie circostanze che la vita presenta.Io eccito la curiosità agli adulti, ai giovani ed ai ragazzi, saziando le loro brame immorali.Tutti costoro, stanno dentro la mia rete, ma inebriati al piacere impuro non vedono la mia rete. La vedranno in seguito, quando non avranno più rimedi nella fornace ardente eterna. Tu, Pretaccio, pensi che televisori e films siano i soli mezzi di cui mi servo per popolare l’inferno? Si sono i miei prediletti; ma come il pastore gode a vedere un grande prato ricco di erbe fresche, così e più ancora godo io a vedere la massa femminile con la moda moderna, specialmente per strada e sulle spiagge. Con ansia noi demoni dell’impurità aspettiamo il periodo estivo per legare più uomini e donne alle nostre reti d’impurità”. Questo Esorcismo risale agli anni '70 fu eseguito dal Ven. Giuseppe Tomaselli, ma oggi nel 2010 credo che anche per strada a dicembre sia lo stesso e il Diavolo canta vitoria anche e con Internet.Il Diavolo nell'Esorcismo prosegue: “Io sono molto intelligente e, per riuscire nel mio compito nel mondo, suscito la debolezza della correzione nei genitori di tante giovani donne e anche uomini, i quali sono i primi responsabili della moda indecente dei figli. Alle donne immodeste nel vestire faccio comprendere che non c’è nulla di male a portare l’abito indecente, in quanto ormai sono molte le donne che vestono così. Per la libertà nelle spiagge insinuo la voglia di essere guardate ed ammirate. Pretaccio, ti manifesto ciò che non sai. Nell’inferno ci sono attualmente le donne più belle del mondo, quelle che in vita si sono servite della loro bellezza fisica per sedurre gli uomini”.

Per quanto riguarda gli omosessuali diciamo che il pensiero omosessuale e l'atteggiamento oltre che ad essere un disturbo psichico, viene da Satana. Satana o chi per lui tra l'altro può servirsi di molte cose e mezzi come ben sappiamo: traumi, abusi, incomprensioni, seduzioni, immagini e mille altri stratagemmi.Prima la inculca come tendenza, poi come tentazione e infine in atti, conseguenza: peccati mortali gravi, gravissimi, scandali e pensieri anticristiani nella società, si, sulla società redenta da Cristo; il peccato del singolo si ripercuote anche lì, perchè siamo tutti uno in Cristo che è il Capo Mistico della Chiesa sua Mistica Sposa, un esempio: come una ferita alla mano la si avverte in tutto il corpo e non solo dove la si ha ricevuta materialmente; così il peccato di uno lo avverte tutta la Chiesa e la Crazione tutta.. In quanto più se ne associano diversi assai gravi di peccati: sodomia, relazioni extraconiugali, rapporti senza fine procreativo,(Pensate anche a quali rischi ci si espone con la pratica omosessuale, mali malefici, fatture per ingestione e quant'altro...) moda indecente, ritrovi peccaminosi(ecco una parentesi i locali gay sono assai pericolosi e Satanici sono vere chiese di Satana, basti pensare a Roma in via S. Giovanni)e ancora si assommano: linguaggio lascivo e tutta una serie di peccati che si ripercuotono su quei poveri disgraziati incoscienti e sulla società. Messaggi televisivi e di mezzi di comunicazione contro la Cristianità e contro ogni etica morale, con l'accusa infondata di omofobia (lungi da noi l'idea del giustificare quei gravi atti contro le persone omosessuali, i quali condanniamo). Addirittura è sorta da qualche anno una televisione "Gay.tv" scandalosa, anticlericale, incitante al peccato. come possiamo non definire Luciferina, Asmodeica, Satanica quella televisione o trovate di tale genere?
In definitiva possiamo definire figlie di Satana le ispirazioi omosessuali e figli di Satana, del Principe di questo mondo coloro che le seguono e avallandole ne incitano e ne favoriscono lo sviluppo nella società.
Diciamo che dopo aver fatto questa scarna presentazione di ciò che in raltà è il peccato impuro e l'omosessualità in particolare, dobbiamo aggiungere che il Signore che è Amore e Misericordia e non disprezza i figli che tornano a Lui col Cuore contrito ci ha dato dei rimedi contro questi peccati gravissimi.

La prima è la S. Confessione e la Preghiera e la seconda è la fuga dalle cattive occasioni e il digiuno. come Gesù stesso ci dice: "Certe specie di Demòni non si cacciano se non con la preghiera e il digiuno"; e infatti parliamo di cacciare Demòni: Satana, con suo delegato Asmodeo che si occupa fieramente di queste cose e tutta una serie di loro adepti che si dedicano alla impurità e alla omosessualità come loro specialità.

C'è da dire a Lode e Maggior Gloria di Dio e della Beatissima Vergine Maria Immacolata; che non tutto il male viene per nuocere!!!
Il Signore sa tirare fuori il bene anche dal male; ed usa "il Regno e le macchinazioni di Satana per il Suo Glorioso Regno" come ebbe ad urlare durante un celebre Esorcismo. Non a caso S. Giovanni Crisotomo chiama il Diavolo: "Sanctificator Animarum" Santificatore delle Anime.

Infatti anche l'omosessualità se "vissuta" Cristanamete, se portata come "una Croce" potrebbe essere strumento di Santificazione e strumento con cui cantar vittoria su Satana che piangerà sconfitto. E il sistema per vivere Cristianamente questo dono-croce è quello di affidarsi alle Cure premurose di S. Madre Chiesa Cattolica, di farsi guidare da un S. Sacerdote e sopratutto seguir Gesù il vero medico e il Santo dei Santi con la vita, l'esempio e la preghiera! La Confessione che lava e risana sopratutto e qualora ve ne fosse il caso se si sospetta un'azione straordinaria del Maligno anche con l'aiuto di un S.Esorcista. Così i punti di assedio diverranno i punti di fortezza e si potrà esclamare con S. Paolo: "O Felice peccato che meritasti una si grande Redenzione, dove abbonda il peccato sovrabbonda la Grazia" certo è che queste persone vanno aiutate dai più prossimi sostenendoli e incoraggiandoli a proseguire nella Conversione a Cristo e dalla società, facendo in modo che non ci si imbatta più in scandalosi programmi mediatici, o addirittura in televisioni dedicate a tale scellerataggine come Gay.tv la quale con l'aiuto di Dio e l'Intercessione Gloriosa di Maria Vergine e San Giuseppe suo Custode purissimo ci auguriamo fallisca e chiuda al più presto insieme a tutte le altre emittenti omosessuali,immorali e pornografiche che continuano a spargere l'alito pestilento lussuria, e che vengano ugualmente estirpate dalla società quelle scuole di pensiero e filosofie quelle associazioni come l'UAAR che sono Atee senza-Dio, immorali, contro l'uomo e contro l'armonia del Creato e del progetto Divino,che altro non sono che ributtante veleno Diabolico. Inoltre questi poveri fratelli e sorelle vanno aiutati da noi: Chiesa Militante di Cristo, pregando e supllicando per e con loro la Chiesa Trionfante e Purgante che venga in nostro soccorso. Facendo Sacrifici, Digiuni e Penitenze. Si, facciamoci vittime innanzi a Dio, e supplichiamo la Divina Giustizia che accetti i nostri sacrifici e non punisca con mano tremenda quei poveri incoscienti e il Mondo tutto. Preghiamo per la loro conversione.

Ritornando alla santificazione che può avvenire in queste persone, alla loro conversione, punto principale è il mantenersi in una perfetta castità e fedeltà a Cristo e alla Chiesa, dunque alla Divina Legge, e se due vivessero insieme e non riuscissero a comportarsi da amici amandosi come fratelli, in nome della salvezza della loro Anima, si lascino, si lascino. Onde evitare di bruciare in eterno tra le fiamme della Gehenna, per non parlare delle disgrazie e dei castighi che si abbatterebbero su di loro quali frutto del loro peccato, si pensi all'Aids e tante altre malattie che si diffusero per la stoltezza e la depravazione umana dai tempi più remoti fino ad oggi..

La Castità è una delle virtù più sublimi dopo l'umiltà ed è anche una delle più temute dal Demonio. Il Diavolo ed un suo satellite ovvero, Asmodeo, si danno tanto da fare per condurre l'uomo al deviamento e perversione di questa bella virtù. Non vi stupisca se oggi molti ragazzi, molte persone e il mondo in generale credono che la Castità inerente al proprio stato sia una cosa passata e che tutto sia permesso. Se come dice il Signore “il mondo giace sotto il potere del Principe di questo mondo”; non stupiamoci se molti fanno cose conformi alla dignità del loro capo(e più in basso ancora), ovvero, il “Principe di questo mondo”. Il Sesso fine a se stesso inoltre è un puro atto egoistico e contro natura. Sarebbe come masticare bene bene un boccone gustoso, e poi, quando è finito il sapore, il gusto, rigettarlo. Essendo il Diavolo, senza amore, non può amare e non sa riceverlo. Per odio all'uomo e a tutto ciò che Dio Onnipotente e Creatore-Amore, ha creato buono; si affatica, cerca di distruggerlo facendogli violare la Legge Divina, e questo è il suo più subdolo, semplice, astuto, fine e riuscito inganno, farci precipitare con le nostre mani e poi accusarci davanti a Dio Misericordioso di avere scelto il male da lui suggeritoci a gran costo; anziché il bene offertoci gratuitamente da Dio in Gesù Cristo, la Vergine, i Santi e la Chiesa Cattolica. E' questa una corsa all'autodistruzione instillata nelle menti dal Distruttore. Ma insieme a Cristo Santo, l'Immacolata Maria Vergine al S. Padre e alla Chiesa tutta io grido cari fratelli e sorelle in Cristo, cari fratelli e sorelle omosessuali:“VERITAS LIBERAVIT VOS!!!” Solo la verità vi rende liberi, solo la verità che è Gesù Cristo Nazareno vi condurrà alla felicità e alla pace che ora credete aver conquistato, certo passando dal Calvario ma poi giungeremo alla Luce, “per Crucem ad Lucem”.Tutti questi sentimenti verso di Voi, figli amati da Cristo e dalla Chiesa io affido alla Gloriosa intercessione della Regina delle Vergini la Castissima Madre di Dio Maria e al Castissimo suo Sposo, Custode dei Vergini S. Giuseppe, assieme a S. Maria Goretti e S. Luigi Gonzaga due stelle fulgidissime di purezza nella storia dell'umanità.Permettetemi un ultimo pensiero. Suggerimento: quandio si è attratti da una persona bella, avvenente, affascinante, attraente; pensiamo: quanto devi essere bello Tu o Signore che hai creato questa creatura mortale, o Gesù Tu che “sei il più bello tra i figli dell'uomo” ispiraci l'Amore verso di Te e l'orrore per il peccato. Amen

Tutti Voi il Signore la Vergine e S. Giuseppe benedicano insieme a S.Luigi Gonzaga e S.Marietta Goretti.

Il Signore Vi dia Pace la Vera Pace che è Lui stesso... e ricordate che qui quando volete troverete sempre degli amici che vi tendono le mani per sostenervi e aiutarvi!


Per Mariam ad Jesum
In Nomine Jesu

venerdì 5 marzo 2010

Pellegrinaggio a Medjugorie!



Unione Nazionale Italiana Regina Salus Infirmorum
PELLEGRINAGGIO A MEDJUGORJE
DAL 16 AL 23 Maggio 2010
8 giorni
16 Maggio Domenica:
Ritrovo dei partecipanti alle ore 05.30, sistemazione in Pullman G/T e partenza per Medjugorije, durante il percorso, S. Rosario Meditato, Adorazione del Santissimo Sacramento. S. Messa, cena libera (ognuno per sè).

17 Maggio Lunedì: Arrivo a Medjugorije in mattinata. Sistemazione in hotel, pranzo, S. Rosario Meditato salendo alla Collina del Podbrdo sulla quale avvenne la prima Apparizione della Santissima Vergine. S. Messa nella Chiesa parrocchiale di S. Giacomo e unione spirituale all'Apparizione quotidiana, cena e pernottamento in hotel.

Da Martedì 18 Maggio a Venerdì 21 Maggio:
Pensione completa in hotel a Medjugorje.
S.Rosario con unione spirituale all' Apparizione S. Messa quotidiana.
Via Crucis al Monte Krizevac
Adorazione Eucaristica
Adorazione della Croce
Eventuale incontro con i veggenti
Partecipazione ai numerosi momenti di preghiera nella Chiesa Parrocchiale di S. Giacomo.
Preghiere Carismatiche, Preghiere di Liberazione e Guarigione.
Visita ad alcune Comunità sorte negli ultimi anni a Medjugorije.

Sabato 22 Maggio:
Prima colazione, S. Messa in Parrocchia, tempo libero. Pranzo in hotel, tempo libero, in pomeriggio partenza in Pullman per il rientro.

Domenica 23 Maggio:
Arrivo previsto in serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 350,00
La quota comprende:
Viaggio in pullman GT
Sistemazione in albergo in camere doppie con servizi privati
Trattamento di pensione completa dal pranzo dell'11 alla cena(a sacco) del 16/11
Bevande ai pasti
Assicurazione medico-sanitaria
La quota non comprende:
Mance, extra personali,
Tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”

DOCUMENTI: Carta d'identità valida per l'espatrio, tessera sanitaria.
PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI
U.N.I.R.S.I.
347 49 58 905
Prenotare entro il 25 Aprile (fino ad esaurimento posti).

Assistenza Spirituale e fisica anche a persone con problemi di salute fisica e spirituale.

Partenze da Napoli, Formia, Roma, Firenze, Bologna, Trieste.