giovedì 21 gennaio 2010

I Sacramentali - L'Acqua Santa



L'Acqua Esorcizzata o benedetta
(detta comunemente Acqua Santa)

Per benedire o esorcizzare l'Acqua non occorre nessuna autorizzazione particolare e può farlo qualsiasi Sacerdote o Diacono.

Bisogna anzitutto distinguere L'acqua Esorcizzata da quella Benedetta:

L'uso è comune nelle Celebrazioni Liturgiche della Chiesa e risale alle origini più antiche gia nell'Antico Testamento si parlava delle famose "abluzioni" che il Popolo Eletto in particolari circostanze faceva in segno di purificazione. Questo "Segno" richiama anche la vittoria della Pasqua Ebraica ovvero il segnare le cose e le persone con l'Acqua Santa ci ricorda che i nostri antenati nella Fede segnarono le proprie abitazioni su ordine di Dio stesso affinchè venissero preservate dal flagello dell'Angelo Sterminatore; quindi segnare persone e cose o luoghi vuol dire essere sotto la protezione dell'Altissimo ricordando che siamo Sue Creature Create a Sua Immagine e Somiglianza... Poi come Cristiani ci ricorda il Battesimo che abbiamo ricevuto di Penitenza e Purificazione dal peccato, ma anche di Spirito Santo effuso in questo Sacramento come Gesù insegna la donazione totale di Lui ( la perforazione del Sacro Costato: Vidi Acquam egredientem de templo..)e di Vittoria del Cristo sulla morte con la Resurrezione Gloriosa.

questo sono i significati che accomunano le "varie Acque" cioè Benedetta o esorcizzata o benedetta devozionalmente in diverse circostanze..
poi a questi significati si aggiungono molti altri importanti nell'Acqua Esorcizzata:
In primis la protezione dal Demonio e i suoi Angeli Ribelli, poi la liberazione da loro per fuggirli e sradicarli; ancora per scongiurare i flagelli quali peste o calamità naturali, per ridonare salute agli infermi, far cessare i dolori, proteggere i luoghi dalle influenza nefaste di Satana e anche invocare protezioni benedizioni in ogni evenienza(si pensi alle aspersioni dei campi per invocare la fertilità).

Dopo il Concilio Vaticano II è caduta molto in disuso questa pia pratica di usare l’Acqua Esorcizzata o almeno Benedetta (prima del Concilio esisteva solo l’esorcismo dell’acqua e le benedizioni dell’acqua in devozioni a Santi o della Santa Vergine) oggi in molte Chiese non si trova più l’Acqua Santa e su questo spesso il Demonio ha cantato vittoria… (sembrerebbe che il Concilio abbia mirato a togliere dalla liturgia tutti gli elementi che ricordassero la presenza seppur scomoda di Satana e degli Angeli sia Santi che Ribelli)

Bisogna che si riscopra L’acqua Santa (specialmente esorcizzata) perché se ne trae grande beneficio nelle azioni ordinarie e straordinarie quali il combattere le tentazioni e il combattere il Maligno si hanno quindi dei vantaggi spirituali ed anche fisici, materiali.

Per dimostrare la veridicità della differenza tra queste diverse Acque vi racconterò un’ aneddoto…
Spesso assisto P.Gabriele Amorth grande esorcista della Diocesi di Roma e fondatore dell’Associazione Internazionale degli Esorcisti, e spesso mi chiamano persone da diverse parti, conoscendo il mio impegno in questo “campo”, per essere aiutate nella preghiera e avere Preghiere di liberazione e quando mi è possibile vado a trovarle o ci incontriamo in gruppi di Pellegrinaggi.. ora nello scorso gennaio mi recai a fare visita ad uno di questi amici “Ammalato Spirituale” in Milano e feci una sorta di “test” cioè: avevo portato con me molte boccette di “Acque” tutte della stessa forma ma con dei segni sotto il tappo in modo che io potessi riconoscerle, questo ragazzo senza nemmeno sapere o vedere ciò che avevo appresso già dava segni di disturbo poi gli spiegai la situazione e lui proprio naturalmente con molta semplicità mi seppe indicare una per volta le boccette in cui era contenuta questa o quella Acqua e mi disse che quella che gli dava più fastidio era quella Esorcizzata poi anche l’Acqua di Lourdes mentre l’Acqua Benedetta quasi non gli dava fastidio.. anche il detto non sbaglia quando si dice: “Il Diavolo e l’Acqua Santa” per accomunare due cose che non vanno d’accordo…

ora riporto la preghiera di Esorcismo sull’Acqua e la Benedizione della stessa.
(si rammenti che nell’esorcismo dell’Acqua è contenuta anche la preghiera di Esorcismo del sale per fare la commixtio, ma al sale Esorcizzato dedicherò la prossima inserzione)

Modo per fare l’Acqua Esorcizzata
(dal rituale romanum)
V. Adjutorium nostrum in nomine Domini.

R. Qui fecit coelum et terram.

ESORCISMO DEL SALE
Exorcizo te, creatura salis, per Deum X vivum, per Deum X verum, per Deum X sanctum: per Deum, qui te per Eliseum Prophetam in aquam mitti jussit, ut sanaretur sterilitas aquae : ut efficiaris sal exorcizatum in salutem credentium : et sis omnibus sumentibus te sanitas animae et corporis : et effugiat atque discedat a loco, in quo aspersum fueris omnis phantasia et nequitia, vel versutia diabolicae fraudis, omnisque spiritus immundus adjuratus per eum qui venturus est judicare vivos et mortuos et saeculm per ignem.

R. Amen.
OREMUS
Immensam clementiam tuam, omnipotens aeterne Deus, umiliter imploramus, ut hanc creaturam salis, quam in usum generis humani tribuisti, beneXdicere, et sanctiXficare tua pietate digneris: ut sit omnibus sumentibus salus mentis et corporis: et quidquid ex eo tactum, vel respersum fuerit, careat omni immunditia, omnique impugnatione spiritalis nequitiae.
Per Dominum nostrum Jesum Christum Filium tuum, qui tecum vivit et regnat in unitate ejusdem Spiritus Sancti Deus per omnia saecula saeculorum.

R. Amen.


Poi si faccia l’esorcismo dell’acqua:


ESORCISMO DELL’ACQUA
Exorcizo te, creatura aquae, in nomine DeiXPatris omnipotentis, et in nomine JesuXChristi Filii ejus Domini nostri, et in virtute SpiritusXSancti: ut fias aqua exorcizata ad effugandam omnem potestatem inimici, et ipsum inimicum eradicare et explantare valeas cum angelis suis apostaticis, per virtutem ejusdem
Domini nostri Jesu Christi: qui venturus est judicare vivos et mortuos et saeculm per ignem.

R. Amen.

OREMUS
Deus, qui ad salutem humani generis, maxima quaeque sacramenta in aquarum substantia condidisti: adesto propitius invocationibus nostris, et elemento huic multimodis purificationibus praeparato, virtutem tuae beneXdictionis infunde: ut creatura tua mysteriis tuis serviens, ad abigendos daemones, morbosque pellendos, divinae gratiae sumat effectum: ut quidquid in domibus, vel in locis fidelium haec unda resperserit, careat omni immunditia, liberetur a noxa: non illic resideat spiritus pestilens, non aura corrumpens: discendant omnes insidiae latentis inimici: et si quid est, quod aut incolumitati habitantium invidet, aut quieti, aspersione hujus aquae effugiat, ut salubritas per invocationem sancti tui nominis expetita, ab omnibus sit impugnationibus defensa.
Per Dominum nostrum Jesum Christum Filium tuum, qui tecum vivit et regnat in unitate ejusdem Spiritus Sancti Deus per omnia saecula saeculorum.

R. Amen.

Ora si porrà il sale nell’acqua tre volte in modo di croce, dicendo una sola volta:

Commixtio salis et aquae pariter fiat.
In nomine PaXtris, et FiXlii, et SpiritusXSancti.

R. Amen.



V. Dominus vobiscum.

R. Et cum spiritu tuo.


OREMUS

Deus invictae virtutis auctor, et insuperabilis imperii Rex, ac semper magnificus triumphator : qui adverse dominationis vires reprimis : qui inimici rugientis sevitiam superas : qui hostiles nequitias potenter expugnas : te, Domine, trementes, et supplices deprecamur, ac petimus : ut hanc creaturam salis et aquae dignater aspicias, benignus illustres, pietatis tuae rore sanctifices : ut ubicumque fuerit aspersa, per invocationem sancti nominis tui, omnis infestatio immundi spiritus abigatur : terrorque venenosi serpentis procul pellatur : et presentia Sancti Spiritus nobis misericordiam tuam poscentibus, ubique adesse dignetur.

Per Dominum nostrum Jesum Christum Filium tuum, qui tecum vivit et regnat in unitate ejusdem Spiritus Sancti Deus per omnia saecula saeculorum.

R. Amen.


Modo per fare l’Acqua Benedetta
(dal messale riformato)

Fratelli carissimi, preghiamo umilmente Dio nostro Padre, perché benedica quest’acqua, con la quale saremo aspersi in ricordo del nostro Battesimo.
Il Signore ci rinnovi interiormente, perché siamo sempre fedeli allo Spirito che ci è stato dato in dono.

Dio onnipotente, origine e fonte della vita, benedici X quest’acqua, e fa’ che noi, tuoi fedeli, aspersi da questa fonte di purificazione, otteniamo il perdono dei nostri peccati, la difesa dalle insidie del maligno e il dono della tua protezione. Nella tua misericordia donaci, o Signore, una sorgente di acqua viva che zampilli per la vita eterna, perché liberi da ogni pericolo possiamo venire a te con cuore puro. Per Cristo nostro Signore.

Amen.

4 commenti:

  1. Carissimo, ti chiedevo se anche io laica posso esorcizzare l'acqua.Ho letto i libri di Padre Amorth e non ricordo che vi sia menzionato tutto ciò. Grazie infinite!!

    RispondiElimina
  2. @Chicca

    non so neanche come le sia venuta in mente una cosa del genere!?!

    L'acqua la può benedire SOLO ed ESCLUSIVAMENTE un Ministro Ordinato: (Diacono, Sacerdote, Vescovo)

    Bisogna smetterla di ridicolizzare il tutto...
    i laici hanno il loro posto, e debbono attenersi a quello, non si può e non si deve neanche presumere di fare o pensare di fare cose che spettano solo ai Sacri Ministri, stesso discorso vale anche per le benedizioni degli oggetti, degli altri sacramentali, per gli esorcismi e via dicendo!

    Il tutto "sub gravi", vale a dire: che se uno compie una funzione religiosa che non gli compete; non solo non è valida ed è illecita la funzione; ma addirittura commette sacrilegio ed è sotto pena grave di peccato mortale.

    La Vergne Benedetta interceda affinchè i laici abbiano a rispettare umilmente il loro posto di laici.

    In Nomine Jesu

    RispondiElimina
  3. Pace!Non avevo nessuna intenzione di fare una cosa del genere tantomeno di "ridicolizzare" e bel niente!!!! e come potrei???!! ...però il post così esposto mi ha fatto venire un dubbio.
    Secondo il mio modesto parere, sarebbe opportuno "precisare" che è riservato alle mani consacrate dei sacerdoti perchè come è accaduto a me potrebbe succedere a qualche sprovveduto!Comunque chi domanda non fa errore !!!mi sembra esagerato reagire così con tanta aggressività senza conoscere le persone!!!

    Pace e Bene

    RispondiElimina
  4. davvero???? e chi ha dato ai sacerdoti questo potere??? non certo Dio... perchè i sacerdoti sono i primi servi di satana... nella bibbia c'e' scritto " non vi farete immagine alcuna di cio che sta in cielo..." invece loro adorano e servono le statue, figuriamoci! idolatri verrete puniti per le vostre iniquita, pedofili!

    RispondiElimina