sabato 21 marzo 2009

Sancte Joseph Terror Daemonum...Ora pro Nobis!



L' altro giorno, festa di San Giuseppe a cui è consacrato il Blog e ne è "l'Ispiratore", mi alzo di buon mattino e vado alla Santa Messa celebrata con solennità in onore del Gran Patriarca, anzi una canzoncina popolare non a caso lo definisce “il Maggior Patriarca che fù”. Assisto alla Messa, poi subito dopo uscendo dalla Chiesa, mi squilla il telefono cellulare: è L. una donna di circa 50 anni colpita da maleficio sul matrimonio, sui rapporti familiari e sulla salute, posseduta da diversi anni da Asmodeo ed altri Demòni minori, abitualmente viene a prendere Esorcismi da Padre ….... ogni settimana e da Padre …..... ogni mese in 2 Chiese diverse ma al centro di Roma( il nome preferisco non dirlo per tutelare sia i Sacerdoti Esorcisti, sia le persone che vi ricorrono, ed anche me stesso che mi espongo scrivendo in questo Blog per testimoniare la lotta che insieme a 2 Esorcisti di Roma facciamo ogni giorno contro il Male che spesso riesce a traviare anche le menti di certe “autorità” e sopratutto vorrei essere la Voce delle persone che iniziando l'opera sono ammutinate e zittite, speriamo non capiti anche questa volta, con sistemi che sono veramente poco Cristiani, sapete com'è a qualcuna di queste “autorità” potrebbe balzare alla testa di sollevare dall'incarico questi Santi Sacerdoti in nome di un'obbedienza che non si capisce se sia personale o veramente dovuta a quell'amore paterno che richiama alla retta via qualora ci si fosse deviati. Scusate questa mia “sfogata” ma qui arrivano lanciate da tutte le parti e si sa bene il perchè, quindi Preghiamo insieme il Signore affinchè la Sua Chiesa sia libera nel servirLo in ogni modo.) Ritornando a noi: la signora L. mi racconta degli ultimi giorni, che andava meglio e allora gli dico: “Hai fatto come ti avevo detto? Hai pregato San Giuseppe in questi giorni?” mi dice: “Si, l'ho sentito molto vicino a me” la telefonata nel giro di poco termina, io dovevo andare ad una messa Pontificale Celebrata da un Vescovo, e sentivo quella mattina, erano verso le 09.00, L. molto serena speranzosa e tranquillizzata; anche se in cuor mio ero un tantino perplesso di quella strana quiete “quasi normale” di L., sapevo infatti che San Giuseppe intercedeva per la Sua liberazione presso il Signore in modo particolare, e di solito come qualcuno di voi saprà, le Feste Liturgiche importanti, i giorni dedicati ai Santi protettori, sono molto fastidiosi per il Demonio e le persone che soffrono a causa dei suoi disturbi in quei giorni stanno particolarmente male, poi L. che in genere non poteva nemmeno sentire pronunciare il Santo Nome di Giuseppe senza avere fastidi, dato che San Giuseppe è il protettore delle Famiglie e lei è attaccata su quello, mi dava da pensare. Poi preso dalla Celebrazione a cui dovevo partecipare non ci ho pensato più dicendomi: ”ogni caso è diverso dall'altro ed ogni giorno è diverso dall'altro”. Bel Pontificale, bella Celebrazione, bell'incontro col Vescovo al quale anche ho parlato di alcuni casi che seguo ed il quale ha assicurato la Sua Preghiera e la Sua Benedizione; appena riaccendo il telefono cellulare arriva una sfilza di sms di persone che avevano chiamato tra cui L. che subito richiamo e che era chiaramente sotto influsso, ciò che noi la si definisce fase acuta, le parlo mi faccio dire che era successo e come al solito i problemi in famiglia, litigi col padre, con i figli, ed un irrefrenabile voglia di picchiare quando si parla di orrori nazisti di Hitler e via dicendo, mi disse che al tg ne avevano parlato, allora invoco mentalmente la Intercessione di San Giuseppe: “San Giuseppe, questa donna è a Te devota, Tu sei il Suo Patrono, per Amore di Gesù abbi pietà di lei!” non finisco di dire la frase nella mia mente che mi sento rispondere dall'altra parte del telefono: “con me non attacca, quello stupido (San Giuseppe) ha vissuto come un pupazzo sempre credendo a quello che gli si diceva, proprio non lo sopporto” e ricordando la Castità del Santo: “no, no, quella mi fa schifo” poi comincia come al solito a blaterare in Tedesco o comunque un dialetto Germanico, allora gli ribatto: “Signore perdona chi ha commesso quella strage, dona loro il tuo Perdono” e poi di nuovo mi rivolgo al Santo ”San Giuseppe soccorri quseta figlia, stendi il manto del Tuo Patrocinio su di lei” e allora dopo urli strepiti e Preghiere strappate a fatica pian piano si calma e mi dice che va a stendersi perchè molto stanca, poi nel pomeriggio mi disse che aveva sognato (naturalmente i sogni vengono dall' inconscio, anche se non sempre) San Giuseppe che la Benediceva.
Durante la giornata altre persone che hanno telefonato ed ho incontrato hanno sperimentato la forza di San Giuseppe ed il Suo Aiuto.
San Giuseppe ha mostrato la Sua Forza! Il Suo aiuto concreto a riguardo di queste persone che soffrono, il Suo aiuto verso la Sacra Famiglia: la Chiesa! La Sua protezione Paterna verso le famiglie di oggi. Non a caso è invocato: Familiarum Columen – Sostegno delle Famiglie.
Prendiamo frutto dalle parole del Demonio: “credeva a tutto ciò che gli dicevano(Gesù e Maria)”
Crediamo a ciò che insegna la Santa Madre Chiesa, cerchiamo di essere simili a questo Gran Santo, che non disdegnò di prendere Maria come Sposa ed accettò il Mistero dell'Incarnazione con Fede, accettiamo con Lui il Mistero di Gesù nella nostra vita, preghiamolo per accrescere la nostra Fede in Gesù Vivo e Vero nell'Ostia Santa.
Guardiamo a San Giuseppe, imitiamo le Sue Virtù, e da Lui facciamoci guidare a Gesù.
Concludo questo articolo a Gloria di San Giuseppe, invocando la Sua Protezione su noi tutti e sul Blog, con le ultime 3 invocazioni delle Sue Litanie:

Patronum Morientium, Patrono dei Moribondi
Terror Demonum, Terrore dei Demòni
Protecor Sanctae Ecclesiae, Protettore della Santa Chiesa

ORA PRO NOBIS!

Nessun commento:

Posta un commento