sabato 21 marzo 2009

Ripariamo questo Scrilegio fatto a Nostro Signore Crocifisso in questo tempo di Passione



Eseguito il provvedimento voluto dal sindaco Iervolino: «pessimo gusto»
Rimosso il crocifisso con profilattico
L'opera dell'artista Sebastiano Deva era esposta alla mostra al Pan di Napoli
Il crocifisso avvolto con il profilattico

NAPOLI - E' stato rimosso dagli organizzatori della mostra al Pan di Napoli il crocifisso avvolto in in priofilattico, che venerdì aveva creato polemiche e malumori nella giunta comunale. Il sindaco Rosa Russo Iervolino aveva ordinato di toglierlo ma non era mai arrivato il diktat ne' alla curatrice della mostra, Iulia Draganovic, ne' all'artista, Sebastiano Deva.

PRIMA LO SPOSTAMENTO, POI LA RIMOZIONE - Venerdì era stato solo spostato in una sala ed era stata spenta la telecamera che lo proiettava su una parete del museo. Sabato pomeriggio invece è scattata la decisione «per rispetto degli altri artisti che partecipano al format». La conferma di questo provvedimento è stata data dallo stesso Deva ad Agr.
Preghiamo il Signore e invochiamo Perdono:

MISERERE
Miserere mei Deus, secundum magnam misericordiam tuam. Miserere mei Deus. Amplius lava me ab iniquitate mea: et a peccato meo munda me:miserere mei Deus. Tibi soli peccavi, et malum coram te feci: ut justificeris in sermonibus tuiset vincas cum judicaris. Miserere mei Deus. Ecce enim veritatem dilexisti:incerta et occulta sapientiae tuae manifestasti mihi. Miserere mei Deus. Auditui meo dabis gaudium et letitiam: et exultabunt ossa humiliata. Miserere mei Deus. Cor mundum crea in me Deus: et spiritum rectum innova in visceribus meis.Miserere mei Deus. Redde mihi laetitiam salutaris tui:et spiritu principali confirma me. Miserere mei Deus. Libera me de sanguinibus Deus, salutis meae: et exultabit lingua mea justitiam tuam.Miserere mei Deus. Quoniam si voluisses sacrificium, dedissem utique holocaustis non delectaberis. Miserere mei Deus. Benigne fac domine: in bona voluntate tua Sion: ut aedificentur muri Jerusalem. Miserere mei Deus. Tunc acceptabis sacrificium justitiae oblationes et holocausta tunc imponet super Altare tuum vitulos. Gloria Patri...
traduzione:

SALMO 50 (51)
Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia; nella tua grande bontà cancella il mio peccato.Lavami da tutte le mie colpe,mondami dal mio peccato.Riconosco la mia colpa, il mio peccato mi sta sempre dinanzi.Contro di te, contro te solo ho peccato,quello che è male ai tuoi occhi, io l'ho fatto; perciò sei giusto quando parli, retto nel tuo giudizio.Ecco, nella colpa sono stato generato,nel peccato mi ha concepito mia madre. Ma tu vuoi la sincerità del cuore e nell'intimo m'insegni la sapienza.Purificami con issopo e sarò mondo; lavami e sarò più bianco della neve.Fammi sentire gioia e letizia, esulteranno le ossa che hai spezzato.Distogli lo sguardo dai miei peccati, cancella tutte le mie colpe.Crea in me, o Dio, un cuore puro,rinnova in me uno spirito saldo. Non respingermi dalla tua presenza e non privarmi del tuo santo spirito.Rendimi la gioia di essere salvato, sostieni in me un animo generoso.Insegnerò agli erranti le tue vie e i peccatori a te ritorneranno.Liberami dal sangue, Dio, Dio mia salvezza, la mia lingua esalterà la tua giustizia.Signore, apri le mie labbrae la mia bocca proclami la tua lode; poiché non gradisci il sacrificio e, se offro olocausti, non li accetti.Uno spirito contrito è sacrificio a Dio, un cuore affranto e umiliato, Dio, tu non disprezzi.Nel tuo amore fa grazia a Sion, rialza le mura di Gerusalemme.Allora gradirai i sacrifici prescritti, l'olocausto e l'intera oblazione,allora immoleranno vittime sopra il tuo altare. Gloria al Padre...

Peccatores,
R. te rogamus, audi nos.
Ut nobis parcas,
R. te rogamus, audi nos.
Ut nobis indulgeas,
R. te rogamus, audi nos.
Ut ad veram paenitentiam nos perducere digneris,
R. te rogamus, audi nos.
Ut Ecclesiam tuam sanctam regere et conservare digneris,
R. te rogamus, audi nos. .
Ut domum Apostolicum et omnes ecclesiasticos ordines in sancta religione conservare digneris,
R. te rogamus, audi nos.
Ut inimicos sanctae Ecclesiae humiliare digneris,
R. te rogamus, audi nos.
Ut omnes errantes ad unitatem Ecclesiae revocare, et infideles universos ad Evangelii lumen perducere digneris,
R. te rogamus, audi nos. .
Ut nosmetipsos in tuo sancto servitio confortare et conservare digneris,
R. te rogamus, audi nos.
Ut mentes nostras ad caelestia desideria erigas,
R. te rogamus, audi nos.
Ut omnibus benefactoribus nostris sempiterna bona retribuas,
R. te rogamus, audi nos.
Ut animas nostras, fratrum, propinquorum et benefactorum nostrorum ab aeterna damnatione :eripias,
R. te rogamus, audi nos.
Ut omnibus fidelibus defunctis requiem aeternam donare digneris,
R. te rogamus, audi nos.
Ut nos exaudire digneris,
R. te rogamus, audi nos.
R. Kyrie, eleison. Kyrie, eleison.
R. Kyrie, eleison.
R. Christe, eleison. Christe, eleison.
R. Christe, eleison.
R. Kyrie, eleison. Kyrie, eleison.
R. Kyrie, eleison.
Pater noster (silentio)
Et ne nos inducas in tentationem.
R. Sed libera nos a malo.
V. Oremus pro Pontifice nostro N.
R. Dominus conservet eum, et vivificet eum, et beatum faciat eum in terra, et non tradat eum in animam inimicorum eius.
Oremus:
Deus, cui proprium est misereri semper et parcere: suscipe deprecationem nostram; ut nos, et omnes famulos tuos, quos delictorum catena constringit, miseratio tuae pietatis clementer absolvat
Exaudi, quaesumus, Domine, supplicum preces, et confitentium tibi parce peccatis: ut pariter nobis indulgentiam tribuas benignus et pacem.
Ineffabilem nobis, Domine, misericordiam tuam clementer ostende: ut simul nos et a peccatis omnibus exuas, et a poenis quas pro his meremur, eripias.
Deus, qui culpa offenderis, paenitentia placaris: preces populi tui supplicantis propitius respice; et flagella tuae iracundiae, quae pro peccatis nostris meremur, averte.
Omnipotens sempiterne Deus, miserere famulo tuo Pontifici nostro N., et dirige eum secundum tuam clementiam in viam salutis aeternae: ut, te donante, tibi placita cupiat, et tota virtute perficiat.
Deus, a quo sancta desideria, recta consilia, et iusta sunt opera: da servis tuis illam, quam mundus dare non potest, pacem; ut et corda nostra mandatis tuis dedita, et, hostium sublata formidine, tempora sint tua protectione tranquilla.
Ure igne Sancti Spiritus renes nostros et cor nostrum, Domine: ut tibi casto corpore serviamus, et mundo corde placeamus.

Fidelium, Deus omnium Conditor et Redemptor, animabus famulorum famularumque tuarum remissionem cunctorum tribue peccatorum: ut indulgentiam, quam semper optaverunt, piis supplicationibus consequantur
Actiones nostras, quaesumus, Domine, aspirando praeveni et adiuvando prosequere: ut cuncta oratio et operatio a te semper incipiat et per te coepta finiatur.

Omnipotens sempiterne Deus, qui vivorum dominaris simul et mortuorum, omniumque misereris, quos tuos fide et opere futuros esse praenoscis: te supplices exoramus;
ut pro quibus effundere preces decrevimus, quosque vel praesens saeculum adhuc in carne retinet vel futurum iam exutos corpore suscepit, intercedentibus omnibus Sanctis tuis, pietatis tuae clementia, omnium delictorum suorum veniam consequantur.
Per Dominum nostrum Iesum Christum Filium tuum qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus per omnia saecula saeculorum. Amen
Signore Perdonaci perchè abbiamo peccato contro di Te!
Misereri nostri Domine, Miserere nostri!
Il Papa difende la Vita umana come dono di Dio, e gli uomini insultano non solo la Sua Sacrosanta persona ma anche lo stesso Signore nostro Gesù cristo.
Ma è mai possibile che in un Paese definito Civile il Santo Padre non può esprimersi senza essere attaccato? ricordiamoci che chi attacca il Papa attacca Cristo; Egli è il Dolce Cristo in Terra, al dire di S. Caterina da Siena. Amiamo il Papa, amiamo Benedetto XVI è veramente un Santo Padre!Stiamo vicini al Papa sempre attaccato da Satana e i suoi seguaci!!!
Se ove è Pietro ivi è la Chiesa, sempre Santa sempre Illesa d'ogni macchia d'ogni error.
Abbia Roma a Sua Maestra chi vuol essere alla Destra nel Gran Giorno del Signor!

6 commenti:

  1. Non ci sono parole per commentare questo episodio... Penso che sia solo una grande vergona! Prego perché Cristo possa perdonarci per questo sacrilegio.

    Bentrovati a tutti, un sentito grazie all'ideatore di questo "ritorno".

    RispondiElimina
  2. Bentrovato Raphael! Grazie a te, del tuo sostegno e della tua Preghiera. Preghiamo affinchè questo "ritorno" sia uno strumento di crescita per noi tutti e uno strumento di aiuto vicendevole per chi ne ha bisogno. Per quanto riguarda l'ideatore, ringraziamo San Giuseppe è stato Lui nel giorno della Sua Festa a ispirarlo. Il Signore Gesù Maria e Giuseppe Benedicano tutti!

    RispondiElimina
  3. ... quando gli artisti erano degni di tale definizione scolpivano la Pietà o dipingevano la Gioconda...oggi queste mezze cartucce, ridicole caricature di persone e di artisti, prendono di mira il Crocefisso...la pubblicità, se non dalla fama, è assicurata dall'infamia.

    RispondiElimina
  4. ... certi "artisti" di oggi non hanno più nulla di bello da creare ... che tristezza.
    ringrazio anch'io di questo ritorno, atteso con gioia.

    RispondiElimina
  5. Certi artisti moderni fanno pietà.

    Deva doppiamente perchè oltre che creare spazzatura anzichè arte, offende la sensibilità della gente solo per fare scalpore.

    Quale è poi il punto di un crocefisso in un profilattico? Una protesta contro il Papa? mah!
    "Perdonali perchè non sanno quello che fanno"

    RispondiElimina
  6. @Carla, freefly, Ismael...

    Tutto ciò che è bello viene dal Signore, Arte compresa, ora Satana, che è invidiosissimo; usa o meglio cerca di usare i segni che usa il Signore e la S. Chiesa scimiottandoli e cerca di fare apparire i suoi segni un oggetto di modernizzazzione e civiltà facendo apparire i veri Segni una cosa stupida del passato, obsoleta.. quindi ogni minimo gesto di persone degne di Autorità, serve a questi poveretti plagiati dal "principe di questo mondo" per fare scalpore... una parola come quella del Santo Padre, come quella di Benedetto XVI che è veramete un Padre un Santo Padre; dà tanto fastidio a Satana perchè è una Luce che dissipa le Tenebre... ora persone e fatti del genere non meritano risposta ( N. S.Gesù davanti ad Erode) bisogna solo che preghiamo per ripare queste offese e per sostenere il Pontefice attacato non solo con e parole ma anche co i fatti..

    Ut Ecclesiam Tuam secura tibi faciam libertate servir: Te Rogamus Audi nos!

    Ut nos et Eccleiam tuam ab insidiis Diaboli liberare digneris: Te rogamus Audi nos!

    Ut inimicos Sanctae Ecclesiae humiliare digneris: Te Rogamus Audi nos!

    San Giuseppe Protettore della Chiesa Universale, intervieni! (e suona un po il tuo bastone in testa a queste menti offuscate affinche si sveglino dal torpore in cui sono cadute)

    Maria Madre della Chiesa Prega per Noi! Sostieni il Tuo Figlio Prediletto Benedetto XVI!

    Preghiamo uniti! Il Signore e Maria ci Benedicano!

    RispondiElimina