domenica 12 gennaio 2014

Novena alla Santissima Vergine Giglio tra le Spine, la cui festa ricorre il 22 gennaio (la novena comincia il 13)


NOVENA 
alla 
Ss.ma Vergine 
Giglio tra le Spine

I Beatissima Vergine e Madre mia Maria, Voi unico Giglio tra le spine siete il mio unico, sicuro e amorevole Rifugio. 
Vi Saluto Signora Amabilissima con i sentimenti e tutte le potenze più profonde dell’anima mia.
Vi Saluto, Vi Onoro, Vi Lodo mentre giaccio tra le spine di questo roveto di peccato e di morte, del quale io miserabile, sono una spina conficcata nel Cuore Vostro Amabile e nell’Adorabile Cuore del Vostro Figliuolo.
Madre Benedetta, altro non attendo e non ho da attendere che il Vostro Gesù per mano e Grazia Vostra mi tiri fuori dallo stato sì lagrimevole in cui verso. Per questo con il cuore Vi Saluto: Salve Potente Signora, Ave Celeste Regina, Ave Madre d’Amore!
Ave Giglio tra le Spine! Ave Maria…….

II O Fuoco che mai Vi estinguete e che ardete del Divino Amore: Salve! Il peccato, i dispiaceri, il mondo, il Demònio mi hanno sedotto, corrotto e deturpato e reso così spina rinsecchita; ma il puro candore del Vostro Giglio mi abbaglia e mi infonde dolce speranza quale raggio nel buio, dolce speranza di sicura salvezza. Per questo ora a Voi mi raccomando, me, le mie intenzioni, le mie opere, la mia famiglia, i miei cari, i miei nemici, la Chiesa, l’ AMARLIS, il Mondo tutto. Spandete continuamente su di noi la fragranza celeste che emana dal Vostro Amabile Immacolato Cuore e rendeteci simili al Vostro Gesù e a Voi. Sì, che Voi lo potete! 
Voi siete la Scala per cui Dio discese: fatemi salire a Dio! 
Voi siete la Porta per cui Dio passò: fatemi entrare in Dio! 
Voi siete la Sorgente inesauribile che da Dio sgorgò: fatemi dissetare di Dio! 
Ottenetemi, dunque, di essere Santo come Voi volete e non più spina per voi sarò; non più spine per Voi saremo, ma per Vostra mano diverremmo i più odorosi Gigli che intorneranno il Trono di Vostro Figlio, Dio e Signore Nostro Gesù Cristo e Voi. 
Salve Sorgente d’Amore, Ave Fuoco che non mai si spenge, Ave Regina della Creazione! 
Ave Giglio tra le Spine! Ave Maria….

III O Fonte dell’Olio Santo, della Grazia, della Consolazione, della Letizia, dell’Amore, della Pace, della Liberazione, della Guarigione: Salve! 
Voi che continuamente pur conoscendomi come spina che addolora Voi Gigli continuate a rimirarmi con occhi amorevoli e di misericordia e non cessate con sempre rinnovati prodigi di predilezione e di amore che sgorgano dal Vostro Cuore Materno a inondarmi della Vostra Spirituale Unzione: Salve! 
Vi prego, o Madre mia Maria, e Voi mio Signore Gesù imploro! Continuate e portate a termine le opere che su di me, su ciascuno dei Vostri figli e sull’AMARLIS avete principiato e presto compitele secondo i desideri dei Vostri Amabilissimi Cuori, vivi Gigli tra le Spine. Voi, Glorioso Patriarca San Giuseppe, Giglio castissimo di purezza che foste Santo Custode dei due Sacri Gigli e sempre accresceste il Vostro candore di Giglio imparando da Gesù e Maria: Ave!
Otteneteci che i Vostri Gesù e Maria ci plasmino come Voi a divenire sempre più Gigli e a far fiorire come Gigli, le Spine, nostri fratelli che giacciono nelle ombre della morte, come Voi avete fatto e fate ancora. 
O Madre Beata, Signora Santissima il cui sguardo immacolato fa tremare Cieli, Terra e Inferi e tutte le creature racchiuse in essi per la Sua dolcezza e umiltà; non rigettateci come spine ma rendeteci Vostri veri Gigli! 
Salve o Fonte inesauribile dell’Olio di Amore di Dio! Ave Madre di Conversione! Ave Regina di Pace! 
Ave Giglio tra le Spine! Ave Maria….






Supplica e Consacrazione 
alla 
Santissima Vergine Maria
 Giglio Immacolato
O Giglio Immacolato, Maria Santissima, che regnate sugli Angelici Cori ma più ancora volete regnare nel cuore di tutti i Vostri figli dai quali foste detronizzata quale vera Regina che siete! Volgetevi Amorosa a noi, Ve ne supplichiamo, riguardateci che siamo Vostri Figli e vogliamo essere i Vostri Gigli: effondete in noi, sopra di noi, attraverso di noi, con la Vostra dolcezza e potenza i Vostri sentimenti che ci renderanno docili alle Vostre ispirazioni per poter rispondere e prepararci come Voi desiderate all’incontro con Voi, da Voi promesso. Per questo Madre di Grazia, Madre di Misericordia, Sorgente dell’Olio dell’Amore di Dio, Giglio olezzante di Carità, Immacolata Vergine Maria, noi a Voi ci consacriamo e Vi consacriamo tutti i nostri cari e le nostre intenzioni: per far compiere su di noi i Vostri progetti di Amore, di Pace, di Conversione, di Santità, in particolare io ora mi consacro a Voi, consacro a Voi tutto il mio essere, tutto quello che sono, tutto quello che sono stato, tutto quello che sarò, il mio corpo, la mia anima, il mio cuore, la mia intelligenza, la mia memoria, le mie opere, i miei propositi, le mie debolezze, le mie virtù, i miei carismi. Tutti quelli che Vi raccomando, che a me si raccomandano, si sono raccomandati e si raccomanderanno. Consacrateci a Voi, assoggettateci al Vostro Cuore, usateci, trasformateci e attraverso di noi fate fiorire per il nostro Gesù quante più Spine potete trasformandole in Gigli; chiamateci, convertiteci, liberateci, risanateci, rincorreteci, consolateci, stringeteci al Vostro Cuore! Non lasciate mai che scappiamo da Voi: solo questo Vi chiediamo! Non più spine o Madre che noi non siamo più spine per Voi! Le Vostre lacrime ci richiamano, il Vostro profumo ci avvolge nell’Amore di Dio che Vi ha resa sì Amabile, l’olio di grazie che sempre effondete, sempre su di noi si spande: Consolazione Divina! Che possano aprirsi come il Cuore del Vostro sposo san Giuseppe i nostri cuori, a Voi e a Gesù! Ora siamo Vostri e vogliamo essere Vostri Gigli. 
Benediteci! Difendeteci, soprattutto stringeteci a Voi! Noi, le nostre intenzioni, i nostri cari, i nostri nemici, soprattutto realizzate i Vostri progetti nella e sulla Vostra AMARLIS e su ciascuno di noi. 
Sia Benedetto Dio Padre che Vi ha creata, sia Adorato Vostro Figlio che tanto Vi ama, sia Glorificato lo Spirito Santo che vi ha fecondata! 

Salve allora Madre Beata, Salve Vergine Immacolata! 
Salve Mediatrice Universale, Salve Signora e Padrona nostra! 
Ave Casa di Dio, Ave Suo Tempio Santo! 
Ave Incenso dell’Amore che ci fa salire a Dio! 
Ave riflesso dello sguardo di Dio! 
Ave Cuore del Figlio, Ave Giglio tra le Spine! Salve Regina!
Salve Regina…

martedì 19 novembre 2013

Novena in preparazione alla Solennità dll'Immacolata Concezione della Santissima Vergine Madre di Dio Maria Santissima.. comincia il 29 novembre! E' potente contro il Demònio.


Deus in adjutorium meum intende

Domine ad adjuvandum me festina

Gloria Patri et Filio et Spiritu Sancto

Sicut erat in principio et nunc et semper et in saecula saeculorum. Amen

I Vergine amabilissima, che sino ab eterno foste l'oggetto prediletto de' Divini Amori, ottenete anche a noi tutti di farvi sempre caro oggetto di nostra devozione.
Ave Maria... Dio ti Salvi o Maria, nostra Madre Dolce e Pia, oh Maria nostra Avvocata o Concetta Immacolata.

II Vergine Ammirabile, la cui concezione fu speciale favor di Dio, e frutto di grandi orazioni, elemosine e mortificazioni dei Patriarchi, dei Profeti e di tutti i Giusti, impetrate anche a noi tutti di sempre disporci con tali mezzi a partecipare dei divini favori. Ave... Dio ti Salvi...

III Vergine Privilegiata, che foste concepita dai vostri sterili genitori divenuti prodigi9osamente fecondi, ottenete anche alle sterili anime nostre di divenir feconde di santi affetti e di virtuose operazioni. Ave... Dio ti Salvi...

IV Vergine Immacolata, che unica fra tutte le creature foste preservata dal peccato originale e da ogni altra ancor più lieve colpa, ottenete a noi pure di preservarci da qui in avanti da ogni macchia di peccato. Ave... Dio ti Salvi...

V Vergine Felicissima, che foste preservata anche dal fomite della colpa, ottenete a noi pure di frenare per modo codesto fomite, che non ci faccia mai schiavi della legge del peccato. Ave... Dio ti Salvi...

VI Vergine Singolarissima, che nel Vostro concepimento foste confermata nella divina carità, ottenete anche a noi tali e tanti aiuti di grazia, da conservarci sempre cari e fedeli al Signore. Ave... Dio ti Salvi...

VII Vergine Santissima, che nella vostra immacolata concezione foste riempita d'ogni pienezza di grazia, impetrate a noi pure tutte le grazie necessarie a santificarci e a salvarci. Ave... Dio ti Salvi...

VIII Vergine Beatissima, che sino dal primo istante della vostra vita, foste arricchita di tutte le più belle virtù, a noi ancora ottenete la più viva fede, la più ferma speranza, la più accesa carità, e tutte le altre virtù proprie di un anima cristiana. Ave... Dio ti Salvi...

IX O Vergine Benedetta, che annunciaste col vostro concepimento il prossimo spuntare del Divin Sole, siate, ve ne preghiamo, la fiaccola della nostra mente, la gioia del nostro cuore, la nostra difesa nei pericoli, il nostro sostegno nelle tentazioni, il nostro sollievo nelle cadute, e fate che in noi fioriscano quelle virtù che resero voi si ammirabile qui sulla terra e sì gloriosa nel Cielo. Amen. Ave... 3 Gloria Patri... Dio ti Salvi...

Tota pulchra es Maria, tota pulchra es Maria!
Et macula originalis non est in te, et macula originalis non est in te!
Tu Gloria Jerusalem!
Tu Laetitia Israel!
Tu honorificentia populi nostri, tu advocata peccatorum!
Oh Maria! Oh Maria!
Virgo Prudentissima, Mater Clementissima!
Ora pro nobis, intercede pro nobis; ad Dominum Jesum Christum!

In Conceptione tua Virgo Immaculata fuisti.
Ora pro nobis Patrem cujus Filium peperisti.
Felix es, sacra Virgo Maria, et omni laude dignissima.
Quae serpentis caput virgineo pede contrivisti.

Oremus
Deus qui per Immaculatam Virginis Conceptionem, dignum Filio tuo habitaculum praeparasti, qaesumus: ut qui, ex morte ejusdem Filii tui praevisa, eam ab omni labe praeservasti, nos quoque mundos, ejus intercessione ad te pervenire concedas. Per eundem Christum Dominum nostrum. Amen



Vergine Santa e Pia
piena di grazia e vita
donna di sol vestita
eletta del Signor!

Rit.
Oh Madre Immacolata
Regina tutta bella!
Del nostro mondo Stella!
Tu nostro vant' e onor!
Del nostro mondo Stella!
Tu Nostro vant'e onor!


Tu tra le figlie d'Eva
sei Sola Immacolata
l'unica preservata
dal fallo original.

Nel seno Verginale
Tu concepisti il Figlio
senza macchiare il Giglio
del puro Tuo candor.

Più bella della Luna,
di stelle incoronata
ti chiamano: "Beata";
la Terra, il Mare e il Ciel!

Dolce vision gentile,
di Gloria aureolata,
Pura ed Immacolata
del niveo fulgor.

Dal Tuo Celeste Trono,
d'ogni bellezza adorna,
Deh! Guarda chi ti invoca
e ci proteggi ognor!

Qual Madre a Te affidiamo
i nostri pescatori;
deh! Dona ai loro cuori:
le grazie ed i favor!

All'Infernal Serpente
deh! Tu col Tuo calcagno,
qual grande Tuo guadagno:
il capo schiacci ognor!

Misericordia oh Madre,
di chi geme nei lacci;
dai posseduti scacci
il tuo nemico allor.

A nostra gioventute,
per tua Immacolatezza,
ottieni la purezza
e la pace nei cuor

Mentre nell'alto mare
tutto d'intorno tace,
come benigna face;
deh! Brilli il Tuo Splendor.

Quella Tua luce amica
sia nella notte infida
ai cuori erranti guida,
ai deboli vigor!

Vergine Santa e Pia
tendi l'orecchio ed odi
dicon le nostre lodi
l'immenso amor per Te

Ave di grazia piena
Madre di Dio e nostra
verso di noi ti mostra,
Madre benigna ognor.

Pellegrinaggio-ritiro a casa di Mirijana a Medjugorije, dal 24 febbraio al 2 marzo 2014!

 

Aperte le iscrizioni per il pellegrinaggio-ritiro a Medjugorije dal 24 febbraio al 2 marzo 2014 in vista della quaresima che si apre la settimana seguente, con catechesi e testimonianze della cara amica e veggente Mirijana, con preghiere di liberazione e guarigione per ammalati fisici e spirituali.

Prezzo € 525


mercoledì 30 ottobre 2013

Festa dei Demòni! Halloween!

Dal Cuore di Gesù, pace a voi ed esorcistica benedizione.
In questo giorno in cui le potenze delle tenebre si intensificano e prendono più forza, con maggior lena insistiamo per screditare, confondere, svergognare e ridicolizzare gli emissari dell’inferno: Satana e gli a lui soggetti.
Da qualche anno a questa parte a causa d’una certa miscredenza che si è inflitrata anche nella Chiesa di Dio (così come denunciava il Servo di Dio Sommo Pontefice Paolo VI il 17 novembre 1972 nella sua catechesi del mercoledì “il fumo di Satana si è inflitrato nella Tempio di Dio“) nella nostra Italia un tempo cattolica, gemma della fede, baluardo della cristianità, culla dei Santi, dimora degli Apostoli, sede del Suo Vicario, si va accrescendo la cultura di una festa non solo paganeggiante, ma ancor più diabolica, satanica, luciferina, anticristica, settarica, scristianizzante, “pervertita e pervertitrice“: Halloween.
Si vedono nelle sfaccettature più innocenti di questo lugubre teatro che va in scena il 31 ottobre di ogni anno piccoli bambini, madri premurose et similia (chi più ne ha più ne metta) andare in giro come assatanati, travestiti da figure orribili quali mostri, zombies, fantasmi, diavoli e scheletri festeggiare non si sa cosa e bussare di porta in porta ripetendo il mantra diabolico ormai celeberrimo “trick or treat“, senza sapere quale dolcetto, scherzetto e sgambetto il diavolo gli ha preparato.
Se le madri voglion esser veramente premurose ed i padri volessero ritenersi degno di tale nome leggano e mettano in pratica questa mia esortazione: non partecipate a queste feste esecrande.
Perchè?

Io sono il Signore Dio tuo, non avrai altro Dio all’infuori di me.

È peccato mortale che viola il Primo Comandamento sapere cosa sono e nonostante ciò festeggiare questi culti pagani.
Infatti, come mi è noto dalla mia pluriennale esperienza esorcistica, in questo periodo di fine ottobre e durante tutto il mese di novembre, con a culmine appunto la festa di Halloween, hanno luogo messe nere, riti satanici, consacrazioni a Satana, macube, voodoo e hoodoo, fatture, legature, maledizioni, malocchi, sedute spiritiche, pratiche occulte sino ad arrivare anche tra i più giovani – e tra più giovani intendo dai 12 anni in su – a sacrifici umani o d’animali.
Non si meraviglino le persone che odono quel che dico poichè in questo mese di ottobre 2013, in un paese di mia conoscenza abitato da una setta, ben sette infanti sono stati uccisi ed offerti al demonio come vittime sacrificali.
Molti pensano che sia un fenomeno poco diffuso quello delle violenze che si commettono incitati dalla festa di Halloween, tuttavia dovreste sapere quanto noi esorcisti soffriamo e quanto aggravio di lavoro abbiamo nel mese novembrino.
Bussano alle nostre porte: ragazzi che hanno fatto sedute spiritiche e si trovano terrorizzati da settimane con incubi e presenze nella mente o nella casa, bambini che dopo aver partecipato a feste persino nelle parrocchie o nelle Chiese (sacrilegio!) si trovano ad avere disturbi diabolici, teenagers che presi dalla goliardia di sesso, droga e rock ‘n roll (perchè anche la musica rock è satanica e fa male, molto male) intrallazzano con riti più o meno esoterici per cercare soddisfazione ai loro piace e degenerando poi in atti esecrandi, si trovano ad esser vittime colpevoli di possessioni diaboliche e così via.
Ora, vorrei sapere come un prete può definirsi cattolico ed approvare se non addirittura incoraggiare una tal festa paganeggiante e satanica?
Esigo una spiegazione di ciò e me ne facciano avere risposta scritta don Valentino Porcile (il quale sappia che il sottoscritto ritiene che il cognome glielo abbiano bene azzeccato se propaga e sostiene simili nefandeze) – il quale mi è stato segnalato – ed il signor Rosario Ventimiglia, sedicente cattolico che si dichiara a favore di Halloween ed invita i fedeli a festeggiarlo tramite ripetuti messaggi pubblicizzati sui social networks.
Doveroso in questo contesto citare le rivelazioni della mistica cattolica Nancy Fowler, la quale affermava che ogni qualvolta lei nominava Halloween Satana le si presentava dicendo d’avere il diritto di essere presente.
Con don Oreste Benzi voglio concludere chiedendo alle mamme degeneri: volete che i vostri figli crescano nell’amicizia del mostruoso rendendogli simpatici, meno pericolosi mostri e demoni fino a farli divenire come loro, o volete che abbiano per amici gli angeli ed i santi di Gesù Cristo per perfezionarli nelle virtù?
A questo proposito ho i miei dubbi.
Lascio a voi riflettere poichè molte madri e padri, essendo perversi, vogliono pervertire.
Per chi fosse interessato a sapere ciò che succede nella festa di Halloween consiglio di leggere il buon libro scritto dalla mia amica Michela (pseudonimo, vedere l’articolo Halloween, parla una ex satanista), del quale riporto un estratto:

Tra fine ottobre e inizio novembre, ossia nelle notti precedenti Halloween (31 ottobre) e la memoria dei Defunti (2 novembre), c’era poi l’unico appuntamento in un cimitero, dove profanavamo delle tombe e ne ru­bavamo le ossa, facendo uno specifico rituale che alla fi­ne le distruggeva.
Qualche volta mi è anche capitato di partecipare a un rito in una struttura che sembrava una piccola chiesa. Recentemente ne ho avuto una spiegazione, leggendo la denuncia dell’esperto padre Francesco Bamonte: «Nel corso delle vendite di varie cappelle non più utilizzate per il culto, è accaduto che qualcuna di esse sia stata acquistata proprio da individui che, nascondendo la loro appartenenza a gruppi di satanisti, le hanno poi utilizzate (e utilizzano tutt’ora!) per i loro riti nefandi».

Per chi volesse fare qualcosa al fine di costrastare gli attacchi diabolici consiglio (soprattutti ai sacerdoti, se tali dirsi vogliono) d’organizzare durante tutta la notte tra il 31 ed il 1, ed anche nel mese di novembre, adorazioni riparatrici, messe di espiazione, processioni e santi rosari continui.
Mettete alle finestre dei ceri esorcizzati e benedetti.

Domine Jesu Christe qui tegumen nostrae mortalitatis in duere dignatus es, praesta quaesumus ut nos liberati et salvi facti sumus, ab omnibus spiritualibus nequitia et spiritalis malitiae defensi.
Qui vivis et regnas in secula seculorum.

Il Signore ci liberi!
In Nomine Jesu

venerdì 11 ottobre 2013

Testimonianza su Padre Candido!! Ricevo e pubblico!

 http://4.bp.blogspot.com/-Cd1Uz7JpJzE/UgQQm8Of1dI/AAAAAAAAYKs/Vtg_1g5lReA/s1600/Padre+Candido+a+Nettuno,+in+giovane+et%C3%A0.jpg
Ricevo questa bella lettera da una signora che pubblico di seguito integralmente:

"La ragione per cui scrivo è che conosco il vostro sito, dedicato a padre Candido. Molti anni fa ho ricevuto da lui una benedizione alla Scala Santa.
Oggi sto attraversando una grande prova riguardante la mia salute e problemi familiari e lo avevo pregato (come sto continuando a fare) di intercedere in particolare per una grazia importante.
Ebbene, oggi si è aperto il cielo (non ho risolto i problemi di salute, ma è qualcosa che riguarda una persona cara) e sono immensamente grata al Signore, alla Madre nostra Santa e Benedetta e a Padre Candido, la cui intercessione di certo è servita.
Gli chiedo, ora, di accompagnare questo cammino doloroso, impegnativo umanamente e spiritualmente ma anche di grande grazia per tutta la mia famiglia e spero di poter presto dare ulteriori dettagli e maggiore diffusione alla testimonianza, se il Signore me lo concederà.
Intanto, voglio che almeno Voi sappiate quel che è accaduto oggi e ne gioiate nel Signore insieme a me e padre Candido, che dal Cielo continua la sua missione a cui il Signore lo ha chiamato su questa terra.
Un caro saluto, in Iesu et Maria
M.G."

Ringraziamo il Signore e Padre Candido per la sua continua presenza a nostro favore!